Il Vangelo di oggi ci dice: “Vi farò diventare pescatori di uomini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

“Vi farò diventare pescatori di uomini”. Nel passo del Vangelo di oggi, Marco ci narra i primi passi di Gesù nella diffusione del Vangelo: egli invitava chiunque incontrasse a convertirsi.

Il Vangelo di oggi ci dice

Particolarmente pregna di significato la frase che il Cristo rivolge a Simone e Andrea invitandoli a seguirlo nel cammino per la salvezza dell’umanità intera.

Se il battesimo ricevuto da Giovanni rappresenta l’inizio simbolico della missione di Cristo, il giorno in cui il Battista viene arrestato è il momento in cui comincia la diffusione della verità per le terre d’Israele. Gesù lascia la Galilea e s’incammina da solo con l’intento di invogliare il popolo a seguirlo verso un cammino di conversione e redenzione. Simone e Andrea non si fanno ripetere due volte l’invito e gli basta qualche ora in sua compagnia per capire che quello che avevano di fronte era davvero il Messia.

Dal Vangelo secondo Marco (1, 14-20): “Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo». Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. Subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedeo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui”.

Cosa ci insegna il Vangelo di oggi?

Con Giovanni Battista confinato in carcere, Gesù comprende che è arrivato il momento di diffondere la lieta novella in prima persona. Nel farlo parte a piedi e senza nessuno a seguito, conscio che la forza della verità gli permetterà presto di avere dei discepoli pronti ad aiutarlo nel suo compito. Senza quella sua azione e senza l’adesione immediata di quegli uomini, oggi la parola di Cristo non sarebbe conosciuta e non esisterebbero missionari pronti ad andare nelle zone più remote del mondo pur di far conoscere a tutti la possibilità di salvezza.

Proprio le difficoltà affrontate da Gesù e dai suoi discepoli e la consapevolezza che il suo messaggio sia iniziato dalle rive di un lago in una regione remota, ci invoglia a fare lo stesso anche al giorno d’oggi. L’obiettivo è quello di portare la parola di Dio ovunque, nella speranza che questa, una volta piantata, porti frutti di salvezza.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]