Vangelo del giorno: Luca 12,13-21 – audio e commento

VangeloVangelo del giorno 22 ottobre 2018 lunedì – XXIX settimana del tempo ordinario – I settimana del salterio – ANNO B

Dal Vangelo secondo Luca 12,13-21

In quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?». E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede». Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse –: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e divertiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?”. Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».

PAROLA DEL SIGNORE

Gesù non è venuto fra noi per essere mediatore di beni terreni ma per essere il Mediatore tra noi e il Padre per ottenere da Lui i beni della vita eterna! Dobbiamo tenerci lontano da ogni forma di cupidigia, da ogni desiderio sfrenato di beni terreni che passano e che per lo più sono la causa di tanti mali: “la nostra vita non dipende da ciò che si possiede”! Piuttosto dobbiamo arricchire davanti a Dio accumulando beni spirituali che saranno un giorno il capitale che nessuno ci potrà più togliere e da cui dipenderà la nostra vera beatitudine. Tutto passa invece dei beni terreni e arricchirsi di questi davanti agli uomini e’ pura follia: “stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua anima e i beni che hai accumulato li dovrai tutti lasciare”. Ecco allora quello che conta e che ci darà la gioia vera: vivere per la gloria di Dio realizzando la sua volontà di santificazione con la pratica delle virtù. Così hanno fatto i Santi e oggi in particolare vogliamo ringraziare il Signore per la testimonianza di San Giovanni Paolo II: “Non abbiate paura. Aprite le porte a Cristo!”. Buona giornata e buona settimana. Con l’intercessione di San Giovanni Paolo II vi benedico. Don Gaetano


Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]