Vangelo del giorno: Luca 12,13-21 – audio e commento

VangeloVangelo del giorno 22 ottobre 2018 lunedì – XXIX settimana del tempo ordinario – I settimana del salterio – ANNO B

Dal Vangelo secondo Luca 12,13-21

In quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?». E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede». Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse –: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e divertiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?”. Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».

PAROLA DEL SIGNORE

Gesù non è venuto fra noi per essere mediatore di beni terreni ma per essere il Mediatore tra noi e il Padre per ottenere da Lui i beni della vita eterna! Dobbiamo tenerci lontano da ogni forma di cupidigia, da ogni desiderio sfrenato di beni terreni che passano e che per lo più sono la causa di tanti mali: “la nostra vita non dipende da ciò che si possiede”! Piuttosto dobbiamo arricchire davanti a Dio accumulando beni spirituali che saranno un giorno il capitale che nessuno ci potrà più togliere e da cui dipenderà la nostra vera beatitudine. Tutto passa invece dei beni terreni e arricchirsi di questi davanti agli uomini e’ pura follia: “stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua anima e i beni che hai accumulato li dovrai tutti lasciare”. Ecco allora quello che conta e che ci darà la gioia vera: vivere per la gloria di Dio realizzando la sua volontà di santificazione con la pratica delle virtù. Così hanno fatto i Santi e oggi in particolare vogliamo ringraziare il Signore per la testimonianza di San Giovanni Paolo II: “Non abbiate paura. Aprite le porte a Cristo!”. Buona giornata e buona settimana. Con l’intercessione di San Giovanni Paolo II vi benedico. Don Gaetano


Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI