Vangelo del giorno secondo Luca 6,36-38 e commento di Don Gaetano

vangelo di lunedì 26 febbraio secondo Luca 6,36-38
Luca e Matteo evangelisti

II settimana di Quaresima e del salterio – vangelo di lunedì 26 febbraio

Dal Vangelo secondo Luca 6,36-38
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: « Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro.
Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato;
date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio ».

Parola del Signore

Il commento

Il Signore Gesù ha portato a noi dal cielo l’Amore perfetto, quell’amore che ci fa simili al Padre e che ci è stato testimoniato dal Figlio unigenito in tutta la sua vita. Questo amore ci insegna a perdonare e a pregare per i nostri nemici, a non disprezzare nessuno e a far del bene sempre anche se non siamo corrisposti. Come Gesù ci ha amato perdonando i nostri peccati cosi facciamo anche noi. Siamo davvero nati dall’alto e siamo veri figli del Padre se amiamo sempre senza giudicare e accogliendo tutti con premura e misericordia . In questo tempo di Quaresima la Vergine Santa ci ottenga questa grazia di vera conversione. Se così impariamo ad amarci verrà a noi il Regno di Dio e regnera’ la pace nei nostri cuori e nel mondo intero.

Buona giornata . Vi benedico. Don Gaetano