Vangelo del giorno secondo Giovanni 12,1-11 – audio e commento di Don Gaetano

vangelo di oggi lunedì santo 2018
Settimana della Passione del Signore

Vangelo del lunedì santo – settimana santa – anno B

Dal Vangelo secondo Giovanni 12,1-11
Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti.
Equi gli fecero una cena: Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali.
Maria allora, presa una libbra di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì del profumo dell’unguento.
Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che doveva poi tradirlo, disse:
«Perché quest’olio profumato non si è venduto per trecento denari per poi darli ai poveri?».
Questo egli disse non perché gl’importasse dei poveri, ma perché era ladro e, siccome teneva la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro.
Gesù allora disse: «Lasciala fare, perché lo conservi per il giorno della mia sepoltura.
I poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre avete me».
Intanto la gran folla di Giudei venne a sapere che Gesù si trovava là, e accorse non solo per Gesù, ma anche per vedere Lazzaro che egli aveva risuscitato dai morti.
I sommi sacerdoti allora deliberarono di uccidere anche Lazzaro,
perché molti Giudei se ne andavano a causa di lui e credevano in Gesù.

Parola del Signore

In questi giorni, prima della festa di Pasqua, anche noi – come Maria di Lazzaro – ungiamo i piedi di Gesù, questi santi piedi che hanno fatto tanta strada per venire incontro a ciascuno di noi che ci eravamo perduti per il peccato. Quale olio useremo per questa santa unzione? “Un olio profumato di vero nardo, assai prezioso” ha usato Maria. E noi? Ungiamo i santi piedi di Gesù con l’adorazione continua del nostro cuore, diamo a Lui tutto il nostro amore e consoliamo il suo Cuore, tanto afflitto, con l’offerta di quello che abbiamo di più caro: la nostra buona e sincera volontà, la nostra libertà impegnata nel compiere il suo Santo Volere! Non lasciamo solo Gesù nel Santissimo Sacramento, ungiamo le sue sante membra soccorendo i nostri fratelli malati e bisognosi.

Buon lunedì santo. Vi benedico. Don Gaetano