Vanessa Incontrada: “Ho sentito di seguire Dio e non me ne pento”

Una scelta di vita molto particolare, presa a 30 anni ma con la consapevolezza che resterà tale per il resto della sua vita.

vanessa incontrada
Vanessa Incontrada – photo web source

Vanessa Incontrada, nota attrice spagnola, ha deciso di avvicinarsi al sacramento del Battesimo in un’età “diversa dal solito”. A 30 anni, si è avvicinata a Dio con la volontà di ricercarlo nella sua vita.

Cercare e trovare Dio

Cercare Dio nella propria vita non è sempre facile. Molto spesso, le nostre giornate frenetiche non ci fanno ricordare quanto Lui sia indispensabile e necessario, tanto che non troviamo neanche spazio per la preghiera quotidiana.

Ma non è mai troppo tardi per conoscere Cristo ed avvicinarsi a Lui. E lo sa bene Vanessa Incontrada, attrice spagnola, che ha scelto di raccontare il perché della sua volontà di farsi battezzare all’età di 30 anni. “I miei genitori non mi avevano battezzato, volevano fosse una mia scelta. E a 30 anni ho deciso di battezzarmi” – ha confidato in un’intervista.

Vanessa Incontrada ha deciso di battezzarsi

Una scelta che, sembra, esser stata l’inizio di una trasformazione spirituale, lunga e pensata nel tempo: “Tutti abbiamo bisogno di credere che ci sia qualcuno che ci protegge da lassù e allora mi sono fatta battezzare da un amico di mia mamma, che si è fatto prete da adulto. È stato un momento molto emozionante e vissuto in famiglia” – continua la Incontrada.

Una scelta, quella del Battesimo, che lei stessa ha preso da adulta e che non gli è stata imposta. Cosa che non imporrà a suo figlio, come lei stessa ha detto: “Ho fatto la stessa cosa con mio figlio: sarà lui a decidere”.

Il suo voler incontrare il Papa

Ma c’è un desiderio profondo che l’attrice vorrebbe si realizzasse: “Sono anni che vorrei incontrare Papa Francesco, lo chiedo a tutti ma non ho mai avuto la possibilità. […] Questo Papa è speciale, mi piace la sua carica umana e innovativa” – ha commentato.

L’essersi avvicinata a Cristo, l’aver sentito la necessità di incontrarlo in un momento preciso della sua vita, il suo ingresso nella vita cristiana. Quella piccola fiammella che nel suo cuore si è accesa siamo certi che, ora, non si spegnerà mai più: “Ho sentito fosse giusto battezzarmi e seguire Dio, non me ne pento” – ha concluso.

LEGGI ANCHE: Il Battesimo: perché non è bene aspettare di riceverlo

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]