III domenica di Quaresima: “Ma il Signore è in mezzo a noi, si o no?”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:44

“Si tratta di una domanda così allarmante e piena di paura, come quelle che ci stiamo facendo in questi giorni (a causa del Coronavirus), che lo stesso Mosè non ne rimane esente”. 

“La paura prende pure lui, che si rivolge a Dio in maniera sconvolta, arrabbiata e nervosa: “Che cosa farò io per questo popolo? Ancora un poco, e mi lapideranno!”. Si, la paura è una brutta bestia. Ma da dove viene la paura? Viene da una mancanza di fiducia”!

E’ su questo tema che possiamo riflettere, in questa III domenica di Quaresima, con don Massimiliano Scalici, sacerdote diocesano di Palermo e il suo videocommento (Valorizzare il tempo), riferito alle letture domenicali di questa settimana.

Valorizzare il Tempo: la sete di Dio

Il Vangelo di oggi ci racconta la storia della Samaritana e di ciò che disseta davvero la nostra arsura, la nostra anima: la fede in Dio e nella sua Parola.

La sete di Dio, “tanto è grande e prioritaria questa necessità che la donna, dopo aver parlato con Gesù, lascia la brocca sul bordo del pozzo, lascia cadere la sua sete fisica, dimentica cioè la quella necessità contingente. E cosa fa? Va al villaggio ad annunciare a tutti di aver incontrato il Messia”, l’uomo del pozzo, l’unico che può dissetarci davvero.

 

Valorizzare il Tempo

Don Massimiliano Scalici è anche co-autore del libro “Dio ti perdono. La misericordia capovolta”. Il testo è un diario a quattro mani che esplora il dialogo tra una donna che vive un profondo dolore e la sua guida spirituale, vivamente consigliato come giuda per le nostre riflessioni di Quaresima.

Tutti i videocommenti di don Massimiliano Scalici sono su YouTube e anche sulla pagina Facebook “Videocommento alla Parola di Dio”; @valorizzareiltempo.

Leggi anche – “E’ l’uomo che perdona Dio?” Don Massimiliano lo svela nel suo libro

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]