IV domenica di Quaresima: il messaggio criptato del Coronavirus

Nel Vangelo di questa IV domenica di Quaresima, Gesù apre gli occhi ad un uomo cieco dalla nascita, rappresentante ogni uomo. 

Questo è il videocommento di don Massimilaino Scalici, sacerdote diocesano di Palermo.

“In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita e i suoi discepoli lo interrogarono: «Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?». Perché è interessante tale quesito? Perché, proprio in questo tempo di pandemia, non manca il fondamentalismo religioso di coloro che leggono e interpretano l’evento drammatico che stiamo vivendo in termini apocalittici e soprattutto in termini di castigo. Niente di più fanatico e errato, amici”.

“Difatti, la risposta di Gesù non va nella direzione di chi oggi predica la mano punitiva di Dio sull’umanità, ma va nella direzione di un disegno. Gesù infatti risponde al quesito dicendo: “Né lui ha peccato, né i suoi genitori, ma è perché in lui siano manifestate le opere di Dio”.

IV domenica di Quaresima: “O uomo, fermati! O uomo, svegliati”

Il virus ha un messaggio criptato che ci sta dicendo: “O uomo, fermati! O uomo, svegliati, O uomo, riconosci il senso della tua vita! Sei in questo mondo perché qualcun altro ti ha voluto.

Non trattare la vita, le cose e il mondo comportandoti come un tiranno e un dittatore, senza scrupoli. Dio ti ha messo nel giardino del mondo perché tu lo coltivassi, lo custodissi, perché ne continuassi la creazione, perché scoprissi tutte le potenzialità e le risorse che essa contiene. E poi utilizzarle, una volta scoperte, non per il male, non per la distruzione, ma per dare gloria a Dio, per manifestare quanto Dio, creatore e Signore dell’universo è grande, sapiente, meraviglioso e amorevole verso di noi”. Si amici, non un castigo, ma una prova, un test perché possiamo conoscere chi siamo, perché esistiamo e dove andiamo”.

Valorizzare il Tempo

Don Massimiliano Scalici è anche co-autore del libro “Dio ti perdono. La misericordia capovolta”. Il testo è un diario a quattro mani che esplora il dialogo tra una donna che vive un profondo dolore e la sua guida spirituale, vivamente consigliato come giuda per le nostre riflessioni di Quaresima.

Tutti i videocommenti di don Massimiliano Scalici sono su YouTube e anche sulla pagina Facebook “Videocommento alla Parola di Dio”; @valorizzareiltempo.

Leggi anche – III domenica di Quaresima: “Ma il Signore è in mezzo a noi, si o no?”

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]