Un grande Miracolo a Medjugorje raccontato da un pellegrino.

 

cimg00835

Salve questa foto è stata scattata a Medjugorie nell’agosto del 2012. Era il 31 agosto 2012, l’apparizione del 25 era già avvenuta…arrivai a Medjugorie più per curiosità del mistico che lo circondava che per fede. Io volevo vedere ciò che tutti raccontavano, soprattutto le televisioni di questi fatti di cui nessuno sapeva spiegarsi come avvenivano, dal sole che girava alla fede che portava alle persone che non ne avevano. Io ero partito con un pullman di Cosenza, insieme a 2 amici miei del mio stesso paese Cetraro. Appena arrivai feci una piccola perlustrazione di Medjugorie insieme ai miei amici, ma era sera quindi non vedemmo chissà quanto. La mattina seguente ecco che vidi coi miei al tempo atei il sole che girava si muoveva diventava una croce. Andai a confessarmi un po spaventato ma soprattutto avevo fame di Gesù ne sentivo un’enorme necessità a me mancava tremendamente Lui nella mia vita. Io volevo assolutamente assistere ad un’apparizione però ahi me l’apparizione pubblica era già avvenuta il 25 ed solo ogni 25 del mese. I sacerdoti che vi avevano accompagnato ebbero solo loro, accesso a casa di Vicka se nn erro per pregare con lei durante l’apparizione quotidiana che lei ha, ma a noi nn fu possibile andare perché lo spazio a casa della veggente non lo permetteva. Così i due sacerdoti ci informano che ognuno di noi poteva se lo voleva, scrivere una sorta di lettera con ciò che chiedeva alla Madonna, in quanto proprio la veggente aveva suggerito loro di fare così, perché a casa sua lei ha un cesto ai piedi di dove le appare la Madonna dove mette tutte le lettere che le arrivano e la Madonna legge le intenzioni di ognuno. Io non avevo scritto chissà che non chiedevo miracoli o salute o altro chiedevo alla Madonna ma perché sono venuto fin quà per assistere durante una Tua apparizione e poi nn posso assistervi…non si fa così avevo scritto alla Madonna io non sapevo che solo ogni 25 le apparizioni sono pubbliche, ho fatto tanti chilometri per nulla!!! Il sacerdote mi sgridò per aver scritto una simile lettera quasi con toni di rimprovero verso la Madonna, ma il mio non era un rimprovero era una richiesta un grido come per dire mi serve per poter credere. E così quando i sacerdoti tornarono ci dissero che tutto era stato fantastico per loro e poi ci dissero che le intenzioni di ognuno di noi erano state portate alla Madonna e infatti il 30 agosto del 2012 la Madonna aveva comunicato alla veggente che Ivan (altro veggente) si sarebbe dovuto recare al monte kriscevaz (credo si scrive così) perché Lei avrebbe garantito un’apparizione straordinaria. La mia preghiera, la mia richiesta era stata subito esaudita alle 22.30 del 30 agosto la Madonna aveva fissato l’apparizione pubblica. Con grande gioia il 30 agosto alle 15.00 ero già al monte kricevaz insieme ai miei due amici, eravamo i primi ad essere arrivati lì. C’era un caldo fortissimo ma noi volevamo esserci. Verso le 18 di pomeriggio il monte iniziò ad affollarsi di gente ma tra tutta quella gente ricordo una famiglia formata da un padre una madre e un bambino di circa un anno forse neanche, ma che poverino soffriva sicuro di distrofia muscolare….I genitori lo mantenevano a turno in braccio…poi verso le 21 di sera finalmente si iniziò a recitare il rosario c’erano grida di gente che sicuramente aveva dei problemi con il maligno…ma alle 22.30 in punto Ivan va in estasi, il silenzio cala finalmente su quel monte molto buio. La Madonna è lì avverto un profumo fortissimo di rose…quel bambino malato emette un grido fortissimo e poi sviene…nessuno fa molto caso a quello se non i genitori che cercano di capire che abbia scuotendolo delicatamente. L’apparizione finisce ma Ivan nel messaggio che lui stesso comunica tramite megafono in varie lingue ci dice che la Madonna ha posato la Sua mano su qualche malato presente al monte e infatti quel bambino l’ho visto io coi miei occhi era guarito si era risvegliato che stava benissimo…non avrebbe mai potuto fingere una simile malattia dalle 18 fino alle 22.30 un bambino di poco più che un anno. Ma Ivan ci informò di guardare nel cielo perché la Madonna avrebbe fatto un segno visibile a tutti…ed ecco che in un cielo buio…appaiono delle croci grandissime come dei flash…ma enormi più di un palazzo è molto sottili…io inizio a fotografare… il resto guardatelo voi…non c’era la luna quella sera poi ognuno pensi ciò che vuole…