Truffa agli anziani: arrestato Mago Candido, sequestrati beni per 3 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:22

La guardia di finanza di Castelgerundo hanno arrestato un sedicente mago per truffa aggravata, autoriciclaggio e utilizzo di denaro di provenienza illecita.

Screenshot Video

L’uomo sfruttava gli anziani in grave difficoltà e si faceva pagare ingenti somme di denaro per scacciare il malocchio e connettere le persone ai cari defunti.

Anziani gabbati dal sedicente mago

Da anni il Mago Candido, al secolo Renzo Martini, pubblicizzava le sue potenzialità paranormali sui giornali, con cartelloni in strada ed in televisione (recentemente anche sui social network). Nella zona del Lodigiano ed in particolare a Castelgerundo, l’uomo era ritenuto un vero e proprio medium, in grado di scacciare presenze maligne, malocchi e di connettere le persone con i cari defunti.

Leggi anche ->Coronavirus, la vergognosa truffa sulle mascherine e il dio denaro

L’uomo sfruttava il bisogno di anziani e persone instabili psicologicamente per farsi corrispondere ingenti somme di denaro, in cambio della presunta protezione dal maligno. Si parla di somme veramente grandi (centinaia di migliaia di euro in alcuni casi) che l’uomo successivamente autoriciclava ed utilizzava per acquistare beni. Il caso emblematico è quello di una donna anziana alla quale il mago ha estorto la bellezza di 350 mila euro. Altre persone sono arrivate a pagarlo cifre vicine ai 100 mila euro per scacciare via il malocchio.

Leggi anche ->Spunta la Truffa degli Esorcismi a pagamento: diffidate sono truffe per sfilare soldi

Conclusa l’indagine ‘The Magician’, arrestato per truffa il mago candido

L’attività del mago era tenuta sotto controllo già da tempo dalla Guardia di Finanza che per dimostrare le truffe aveva aperto un’indagine dal nome ‘The Magician’. Ottenute prove sufficienti, i finanzieri hanno chiesto ed ottenuto un mandato d’arresto per l’uomo, per la moglie e per la figlia. I tre sono stati accusati di truffa aggravata, autoriciclaggio di denaro e utilizzo di denaro di provenienza illecita.

In questi giorni i finanzieri continueranno ad indagare per capire quante persone erano coinvolte nella truffa. Dall’analisi dei conti correnti delle postepay e dei bonifici, infatti, è risultato che almeno altre due persone hanno beneficiato del denaro estorto alle persone acquistando immobili e beni di lusso. Durante le perquisizioni negli immobili del mago e della famiglia sono stati sequestrati beni dal valore di 3 milioni e 600 mila euro.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]