Tenta di rubare la spada di San Michele Arcangelo, ma è terribile quello che accade

Un uomo cerca di rubare, in una chiesa, la spada a San Michele Arcangelo. È quasi riuscito nel suo intento quando accade un terribile imprevisto e pagherà aspramente il suo grave atto: cosa è successo.

Scherza con i fanti, e lascia stare i santi, dice un antico detto. E quello che è accaduto tempo fa in una chiesa, lascia davvero senza parole.

Il furto della spada di San michele: cosa è successo
San Michele – photo web source

Le figure dei santi e degli Angeli/Arcangeli, sono figure potenti a cui ci rivolgiamo nella preghiera affinché facciano da tramite tra noi e Nostro Signore. Dio viene sempre in nostro soccorso, e lo fa anche attraverso queste figure che possono costituire un vero e proprio punto di riferimento per noi.

Tra coloro a cui più spesso ci si rivolge nei momenti di difficoltà e che è simbolo della battaglia contro il male, c’è senza dubbio San Michele Arcangelo. Un angelo meraviglioso che da sempre è vicino a Dio, e che in tanti invochiamo quando siamo spaventati. Il suo è un supporto unico, e sono tante le testimonianze di coloro che hanno ricevuto il suo aiuto, soprattutto durante la malattia e in momenti di sconforto. Quello che però è occorso in una chiesa, lo scorso gennaio 2023, lascia davvero esterrefatti.

Prova a rubare la spada a San Michele Arcangelo, ma non resta impunito

I fatti di cui vi raccontiamo sono occorsi a Monterrey, in Messico, nel gennaio 2023. Un giovane di 32 anni, avrebbe cercato di mettere a segno un colpo nella parrocchia di Cristo Re.

Cerca di rubare la spada a San Michele Arcangelo
San Michele Arcangelo-lalucedimaria.it

Il giovane in stato di ubriachezza, si è intrufolato in chiesa ma proprio il fatto che avesse bevuto in eccesso gli impediva di vedere. Essendo tutto scuro, il giovane ha saltato la balaustra che si trovava all’entrata della parrocchia, poi ha scardinato una porta a vetri, per poi raggiungere un’area della chiesa in cui si è soliti conservare oggetti religiosi.

Ma proprio mentre prende alcuni oggetti per sottrarli e portarli con sé, prende anche una spada di San Michele Arcangelo e prova ad andare via. Durante il cammino, tentenna, e alla fine cade sulla spada di San Michele Arcangelo, che lo ferisce in modo molto serio alla gola, provocandogli una grave emorragia, tant’è che il sangue sgorga in modo copioso.

Il giovane riesce a trascinarsi per raggiungere la porta a vetri, ma mentre lo fa ha uno svenimento. Alcuni cittadini che stavano passeggiando nei pressi della parrocchia di Cristo Re notano il giovane con la mano alla gola per tentare di bloccare l’emorragia. Hanno immediatamente allertato i soccorritori, che sono riusciti a intervenire in tempo e a tenere sotto controllo l’emorragia alla gola del 32enne.

Nonostante le sue condizioni, il giovane si è poi rifiutato di farsi portare in nosocomio. Ma dopo varie resistenze, la polizia lo ha portato in ospedale. Una volta che è tornato in sé, il Pubblico Ministero avrebbe preso i provvedimenti per punirlo di aver tentato di rubare in chiesa. Dunque, il tentato latrocinio non è passato impunito.

La parrocchia di Cristo Re a Monterrey, tuttavia, non sarebbe stata nuova a questo genere di episodi, tant’è che più volte, in passato, un parroco si sarebbe lamentato proprio perché la parrocchia è stata presa di mira più volte da criminali.

Impostazioni privacy