La “suorina” così la chiamavano con affetto, è morta tragicamente

Si è donata a chi aveva più bisogno, fino all’ultimo istante della sua vita. Con l’intento di aiutare i poveri, Suor Maria Assunta è morta tragicamente.

suor maria assunta
photo web source

Suor Maria Assunta è stata investita mentre, con la sua bici, stava portando un pasto caldo ad un senzatetto. La triste vicenda.

Suor Maria Assunta: la “suorina”, come tutti la chiamavano

Era chiamata “la suorina” nella periferia della città di Milano dove abitava. Ma il suo sguardo, il suo amore, i suoi gesti, facevano sì che tutti la cercassero, che tutti chiedessero il suo aiuto, in particolare coloro che erano in difficoltà. Ma il destino è stato avverso con lei: un’auto l’ha investita ed uccisa, proprio mentre stava compiendo un gesto d’amore, portando un pasto caldo ad un senzatetto.

La morte: investita da un’auto

Suor Maria Assunta Porcu aveva 63 anni ed è morta proprio su di una strada del quartiere di Quarto Oggiaro a Milano, sabato scorso. “Aveva due passioni: i poveri e la parola di Dio” – racconta, con dolore, don Marco, parroco della parrocchia dove la “suorina” prestava servizio e collaborava.

suor maria assunta 1
Suor Maria Assunta da giovane – photo web source: fanpage.it

Chi era Suor Maria Assunta

La “suorina” era originaria della Sardegna e, già quando era molto giovane, aveva le idee chiare: servire Cristo nei fratelli più poveri. Per questo entra nella congregazione delle Piccole Apostole di Gesù di Appiano Gentile, in provincia di Como, e qui inizia la sua vita religiosa. Per 17 anni aveva vissuto come missionaria in Burundi insieme all’organizzazione non governativa “Vispe”, fatta di volontari religiosi laici nata per assistere le comunità più povere, anche nel mondo.

Era poi tornata nella periferia di Milano e qui, per mantenersi, svolgeva mestieri umili, come la stiratrice e la collaboratrice familiare. Frequentava i mercati rionali per raccogliere gli avanzi e gli scarti alimentari da donare ai poveri.

Stava andando a portare un pasto a un senzatetto, ma da lui non arriverà mai

Ma qualcosa è andato storto: un’auto l’ha investita, mentre era in bicicletta, all’altezza di un attraversamento semaforico. Immediatamente soccorsa dal personale del 118, non è riuscita ad arrivare neanche in ospedale. Suor Maria Assunta, stava portando un pasto caldo ad uno dei tanti senzatetto che assisteva, ma da lui, non arriverà mai.

suor maria assunta 2
I soccorsi a Suor Maria Assunta – photo web source

“Tu che, nel silenzio, aiutavi il prossimo”

Ci sono persone che nel silenzio si spendono molto per il prossimo. Questa è la “suorina Assunta”, così tutti la chiamavano dove viveva, nelle case popolari di Via Cittadini – Zoagli […]

Era una figura di riferimento del quartiere di Quarto Oggiaro, ma non solo, una persona devota nell’aiutare il prossimo. Voglio ricordarti con il tuo sorriso e con le tue belle parole! Ciao Suorina!” – è il messaggio che, su Facebook, le ha lasciato il consigliere Pd di zona 8, Fabio Galesi.

Per la “suorina”, nessuno doveva essere escluso

Una donna amata da tutti, che ha speso la sua vita per gli ultimi fino all’ultimo. Ha donato la sua vita per i poveri, quei poveri che, sin dalla giovinezza, aveva scelto di aiutare e di servire, senza che nessuno di loro venisse mai lasciato solo. Perché tutti gli uomini sono uguali, nessuno deve esser escluso.

E Suor Maria Assunta ha fatto di questo impegno il suo esempio di vita.

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]