Sta arrivando l’eclissi che preannuncia l’Apocalisse?

 

 

Una serie di eventi naturali che sconvolgeranno quest’anno riportano alla memoria profezie che in modo particolare si concentrano nel centenario delle apparizioni della Madonna di Fatima. Casualità o qualcosa di più solo il tempo ci dirà la verità.

 

L’eclissi che si verificherà il 21 Agosto 2017 sarà così imponente che si prevede che lascerà tutti gli Stati Uniti e la Gran Bretagna totalmente al buio per alcuni minuti. Un evento così raro dato che sarà la prima volta in oltre un secolo che gli interi USA resteranno al buio.

Tutti i veggenti e gli studiosi hanno visto in questo fenomeno che avverrà un chiaro riferimento al versetto biblico di Apocalisse 12 che recita: “¹ Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle. ² Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto. ³ Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi;⁴ la sua coda trascinava giù un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra. Il drago si pose davanti alla donna che stava per partorire per divorare il bambino appena nato. ⁵Essa partorì un figlio maschio, destinato a governare tutte le nazioni con scettro di ferro, e il figlio fu subito rapito verso Dio e verso il suo trono. 6 La donna invece fuggì nel deserto, ove Dio le aveva preparato un rifugio perché vi fosse nutrita per milleduecentosessanta giorni.”

Il chiaro ed evidente richiamo al versetto sta nel fatto che l’eclissi si verificherà durante un altro particolare evento astronomico.

Lo scorso 20 novembre il pianeta Giove ha iniziato a transitare all’interno della costellazione della Vergine, vicino al suo grembo, dalla quale dovrebbe uscire il 23 settembre 2017, cioè a nove mesi e mezzo di distanza, richiamo ai nove mesi di gestazione di una donna. A quel punto la Vergine dovrebbe essere posizionata in modo da avere il sole alle sue spalle e la luna in basso.

 La corona di 12 stelle invece, verrà formata dai 9 astri che disegnano la costellazione del Leone, con l’aggiunta di Marte, Venere e Mercurio
Il drago a sette teste invece sarà rappresentato dall’improvvisa  apparizione di Nibiru, noto anche come pianeta X. Si tratta di un leggendario corpo celeste descritto per la prima volta dallo scrittore Zecharia Sitchin che si basò sull’interpretazione di alcuni testi sumeri che però non vengono riconosciuti come validi dalla comunità scientifica, dal momento che ancora vi è una prova schiacciante dell’esistenza del pianeta Nibiru.