Sophie George: malata di tumore, scrive alla figlia

Sophie George: malata di tumore, sceglie di vivere le cose più importanti, prima che la malattia la porti via all’affetto dei suoi cari.
Sophie ha solo 27 anni e circa 18 mesi di vita, secondo quello che gli hanno detto i medici. Così, ha deciso di non perdere un attimo e di fare le cose che ritiene più importati.

Prima di tutto, sposerà il suo fidanzato Jay e passerà con lui e con la loro bambina Marcie tutto il tempo possibile.
Anche per questo, e per spiegare alla sua piccola come è bello sentirsi una madre, per aver ricevuto un immenso dono da Dio, sta scrivendo delle lettere, che lei potrà leggere quando la mamma non le sarà più accanto fisicamente.

Sophie George, immagina il futuro della sua bambina

“Voglio creare dei ricordi, voglio che lei non dimentichi i momenti passati con sua madre. Mi fa paura pensare che non sarò con lei ogni giorno. Per questo voglio che, nell’arco della sua vita, lei senta che la sua mamma è accanto a lei, a questo servono le lettere che sto scrivendo: per tutti quei momenti in cui avrà bisogno di parlare con sua madre e io non ci sarò. Deve sapere che anche da lassù io veglierò su di lei e la terrò al sicuro. E sarà per sempre”.

E così Sophie ripercorre con la mente quelle che presume possano essere la tappe della vita della sua bambina, momenti in cui lei sarà “lontana” e scrive, ad esempio: “Mia cara Marcie, oggi è il tuo primo giorno di scuola e, anche se la mamma non è lì per tenerti la mano o dirti “ciao”, mentre entri nella tua classe, io veglierò su di te e ti proteggerò. C’è un fazzoletto di carta nella tua cartella che papà ha spruzzato con il profumo della mamma: se ti spaventi, annusa il profumo della tua mamma e vedrai che tutto andrà bene”.

Antonella Sanicanti