Si Inginocchia davanti al Papa e chiede alla sua fidanzata di sposarlo

Ogni donna aspetta che, prima o poi, arrivi quel momento e lo immagina con tutto il romanticismo di cui è capace.

E se l’uomo in questione riesce a stupirla, a chiederle di sposarla, in un modo che lei mai avrebbe immaginato, la gioia -qualora lei volesse rispondere “si”- sarà ancora più grande.

Il giovane politico venezuelano Dario Ramirez, doveva essere abbastanza sicuro dei sentimenti della sua donna, Maryangel, perché la sua richiesta di averla in sposa è stata coraggiosamente espressa davanti al mondo intero e, specificamente, davanti al Santo Padre Francesco, propria la scorsa domenica.

Dario e Maryangel, erano in Vaticano, insieme ad un gruppo di Parlamentari.

Dopo una normalissima e formale riunione, con circa 80 rappresentanti dell’International Catholic Legislators Network, erano in attesa di essere ricevuti da Bergoglio.

Stavano per incontrarlo a tu per tu, per stringergli la mano, e, proprio in quel momento, Dario si è inaspettatamente inginocchiato, cogliendo l’atmosfera irripetibile.

Ha preso l’anello dal taschino della giacca, con tanto di solitario, ovviamente (si dice anche di grandi dimensioni), ed ha dichiarato alla sua amata l’intenzione di passare con lei il resto della sua vita!

Maryangel, commossa e sorpresa, forse più di tutti, gli ha detto di “si”!

Papa Francesco e tutti gli altri autorevoli presenti sono rimasti piacevolmente sbalorditi per l’accaduto. Il Pontefice li ha, allora, benedetti, spendendo per loro delle parole che certamente contribuiranno a rendere indelebile quel ricordo. Poi, tutti si sono resi partecipi dell’emozionante momento con un caloroso applauso e tante felicitazioni.

Il tutto è avvenuto nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico e doveva essere un incontro a porte chiuse, ma, in queste ora, il video dell’evento, in cui si vede anche la reazione stupita e rallegrata del Papa, è stato pubblicato e sta facendo il giro del web.

Ci uniamo, allora, anche noi alle benedizioni per la coppia, a cui auguriamo di portare sempre nelle loro vite la freschezza e la genuinità di quel momento, reso straordinario dall’amor vicendevole.