Quando sentiamo una sirena dell’ambulanza qual è la cosa più utile da fare?

In questi ultimi due anni di pandemia, purtroppo è un suono che abbiamo sentito con una certa frequenza e che ci dovrebbe suggerire la cosa più immediata e utile da fare per chi è dentro l’ambulanza. 

La loro presenza per le strade è segno di soccorso, con la speranza che una vita possa essere salvata.

ambulanza
photo web source

Un suono che è anche un invito

Non è facile immaginare che una persona si sia sentita male all’improvviso. Spesso pensiamo che non potrà mai accadere né a noi, né a chi ci è più caro. Per questo, quando sentiamo quel suono così forte ed insistente, non sempre ci diamo peso.

Invece sbagliamo: in ognuna di quelle ambulanze che sentiamo sfrecciare in direzione ospedale, dobbiamo pensare che al suo interno c’è una vita che deve essere salvata e che ci sono degli uomini e delle donne, medici ed infermieri, che stanno facendo di tutto per aiutarlo.

In questi anni di Covid, sono state tante le ambulanze passate per le strade. Sembrava che il loro suono fosse diventato, ormai, la colonna sonora della nostra giornata. Hanno salvato tanti, portandoli in ospedale combattendo questa battaglia contro un nemico invisibile.

Ancora oggi, le ambulanze con le loro sirene portano in salvo persone, siano esse per incidenti, per pronti soccorsi immediati. Abbiamo mai pensato se una preghiera possa essere di grande aiuto alla persona soccorsa e a medici e operatori? 

Un’invocazione a Dio ed alla Madonna per dare forza all’ammalato, ma anche calma e sapienza ai soccorritori. “Se sentite una sirena, che sia di un camion dei pompieri, di un’ambulanza o di una macchina della polizia, recitate una breve preghiera, perché qualcuno, da qualche parte, si trova in difficoltà”- ha spiegato l’Arcivescovo di New York, ponendo l’attenzione su questo punto così fondamentale.

LEGGI ANCHE: Perché la sofferenza è necessaria per imparare ad amare davvero?

Una preghiera per chi soffre

Innalziamo anche noi la nostra orazione, per tutti coloro che sono in difficoltà, certi che questa sarà accolta:

O Signore, ti invochiamo in questo momento di sofferenza.

Donaci la forza e la volontà di portare i nostri pesanti fardelli

finché possiamo tornare a sentire il calore e l’amore

della tua compassione divina.

Guardaci e abbi misericordia di noi

che lottiamo per comprendere le difficoltà della vita.

Tienici sempre con te,

perché possiamo camminare nuovamente con cuori di luce e spirito rinnovato.

Amen”

LEGGI ANCHE: La domanda che ci affligge: dov’è Dio quando siamo nella sofferenza?

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it