Sara Mariucci, la bambina dei miracoli: quell’incontro con “mamma Morena”, un presagio?

Sara Mariucci è la bimba tragicamente morta a soli 3 anni su cui la Diocesi di Gubbio ha aperto un fascicolo.

mamma
photo web source Aleteia

Sara Mariucci, definita la bambina dei miracoli, è il “caso particolare” che Monsignor Mario Ceccobelli, Vescovo Emerito di Gubbio, aveva affidato al sacerdote e Frate Francescano Francesco Ferrari, recentemente scomparso.

Le ricerche di Padre Francesco Ferrari

Sara, originaria di Perugia, morì a soli 3 anni, a causa di una violenta scarica elettrica, subita mentre era in spiaggia con i genitori a Francavilla Marittima, in provincia di Cosenza. La sua giovane età non permette la causa di canonizzazione standard, ma ciò non la esclude assolutamente dalla schiera dei Santi.

Padre Francesco Ferrari ha speso sino all’ultimo giorno della sua vita terrena nella raccolta di testimonianze sul caso della piccola. Nel 2011, aveva pubblicato “Storia della piccola Sara”, il racconto dettagliato dei fatti fino ad allora conosciuti. In seguito, sono arrivate sulla sua scrivania altre testimonianze di eventi miracolosi.

Non sappiamo ancora chi riceverà l’incarico di proseguire questa ricerca, ma speriamo di  potervelo comunicare al più presto.

Sara Mariucci e la Madonna Morena

Il 4 Agosto del 2006, il giorno prima della sua morte, Sara raccontò alla mamma di essere stata in cielo con mamma Morena, una madre così buona che, quando avrebbe dovuto lasciare la sua, la piccola era pronta a seguire. Ma chi era questa mamma Morena e perché la bimba la preferiva alla sua madre naturale?

Una domanda che turbò non poco la famiglia Mariucci ignara di quanto di terribile stava per accadere. Dopo la tragica morte, e precisamente l’8 Agosto, il papà della piccola venne a sapere che in Bolivia, a Copacabana, c’è un Santuario dedicato alla Madonna Morena che si celebrata proprio il 5 Agosto giorno della tragedia.

Uno dei miracoli attribuibili a Sara

La storia di Sara cominciò a diffondersi, tanto che molte persone si recavano a pregare sulla sua tomba (la piccola è stata, poi, traslata in Chiesa). In particolare, la signora Antonella M. di Latina, malata di cancro al midollo spinale, raccontò di aver visto, in quel luogo, Sara accanto alla Madonna Morena. Il giorno dopo, era miracolosamente guarita, come testimoniarono anche i medici e la sua ultima risonanza.

Monsignor Mario Ceccobelli affermò: “Ho preso atto dei fatti, per capire sopratutto se la storia di Sara aveva un significato, oltre l’evento infausto che le era accaduto. Infatti, questa storia mi pare che voglia richiamare l’attenzione del mondo attuale su un fatto: la vita non è solo quella che viviamo sulla terra, ma è principalmente quella eterna, che vivremo nel regno dei cieli”.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]