Il Santo Volto ha sanguinato diverse volte

 

volto-passione

Oggi vi parliamo del miracolo occorso due volte nel 1996 (17 febbraio e 15 marzo) in una chiesa di Cotonou, Benin, regione della Guinea: il 17 febbraio il Santissimo Volto di Gesù Cristo (raffigurato in un bellissimo dipinto) cominciò a sanguinare in presenza di 13 testimoni, questi chiamarono subito un medico perché prelevasse il sangue e lo esaminasse, ma il dottore arrivò troppo tardi, purtroppo il sangue si era coagulato. Quello che colpi maggiormente i fedeli presenti, però, non fu tanto il sangue che colava dal dipinto, quanto la voce che ad un tratto disse: “Io tornerò ancora ed il medico completerà il suo esame”.

 

I fedeli impazienti di osservare nuovamente il fenomeno hanno presenziato nella Chiesa ogni giorno, finché il 15 marzo il dipinto sanguinò di nuovo, questa volta in maniera abbondante, permettendo al medico di raccogliere ¼ di fiala per le analisi. Il sangue non era sufficiente per delle analisi approfondite, ma la stessa voce del mese prima disse in presenza di 12 persone: “Basta, riempirò io la fiala”. Dopo soli 45 minuti la fiala venne riempita inspiegabilmente davanti ai loro occhi, gli esami per altro confermarono che si trattava di sangue umano, gruppo sanguigno AB Rh positivo.

 

Il motivo di questo miracolo è presto detto: Gesù voleva ricordare ai propri fedeli che offrire devozione al suo Santissimo Volto è salvifico non solo per l’anima di chi lo prega, ma anche per tutta la sua famiglia. Nel sacro testamento, infatti, il padre eterno afferma, prima della venuta di Gesù, questo: “Figli Miei! Durante i giorni terribili che ci saranno sulla terra, il S. Volto del Mio Divin Figlio sarà veramente di aiuto, perché i Miei veri figli si nasconderanno lì dietro”, Nostro Signore annuncia dunque la venuta di suo figlio e poi aggiunge che in ogni casa in cui sarà presente il volto del figlio ci sarà una luce costante, l’assenza delle tenebre.

 

Lo stesso concetto è stato ribadito dal Santissimo Cuore di Gesù: “Offrite sempre al Padre dei cieli il Mio Volto ed Egli avrà, misericordia di voi. Io vi prego tutti di onorare il Mio Volto Divino e di darGli un posto di onore nelle vostre abitazioni, affinché il Padre Eterno vi colmi di grazie e perdoni le vostre colpe. Cari, figli Miei, non dimenticate di rivolgere tutti i giorni almeno una pre­ghiera al S. Volto di Gesù nelle vostre case”.

 

La preghiera e la devozione al Volto di Gesù offrono delle grazie immense ai devoti, per questo i fedeli sono invitati a tenerne un dipinto in casa e pregarlo costantemente dalla mattina alla sera. Per chi volesse onorare questa promessa ma non sapesse come fare, vi riportiamo di seguito una preghiera al Volto di Gesù che venne rilasciata dalla Madonna nel marzo del 1999:

 

“Volto santo del mio dolce Gesù, espressione viva ed eterna dell’amore e del martirio divino, sofferto per l’umana Redenzione, Ti adoro e ti amo. Ti consacro oggi e sempre tutto il mio essere. Ti offro per le mani purissime della Regina Immacolata le preghiere, le azioni, le sofferenze di questo giorno, per espiare e riparare i peccati delle povere creature. Fa di me un tuo vero apostolo, che il tuo sguardo soave mi sia sempre presente; e si illumini di misericordia nell’ora della mia morte. Amen”.