Santo Rosario: i doni promessi dalla Madonna per chi lo recita

Sul Santo Rosario si potrebbe dire molto e le sue tante grazie non si possono né contare né quantificare.

Promesse Maria prega Rosario

Alla sua recita sono inoltre legate tante grazie descritte dai Santi e promesse rivelate proprio da Maria Santissima.

La parola “rosario” deriva dal latino e significa “ghirlanda di rose”. La rosa è infatti il fiore più che più di tutti simboleggia la Vergine Maria. Il Santo Rosario è di certo il sacramentale più diffuso e caro ai cattolici di tutto il mondo.  Santi e Beati hanno potuto raccontare gli effetti delle promesse e delle grazie che Maria Santissima gli ha associato, destinate a tutti i suoi devoti.

Cosa dicono i Santi del Rosario

Il Beato Bartolo Longo, grande propagatore di questa devozione, afferma che il Rosario è «l’orazione più cara a Maria, la più favorita dai Santi, la più frequentata tra i popoli, la più illustrata da Dio con stupendi prodigi, avvalorata dalle più grandi promesse ch’abbia fatte la Beatissima Vergine».

Pompei Santa Messa e Rosario

Al fratello che lo accudiva in tarda età, S. Alfonso Maria De’ Liguori chiese il numero di rosari che aveva recitato quel giorno. Alla sua risposta, disse: «Credete, credete? Ma ne siete proprio sicuro?… Non sapete che da questa devozione dipende la mia salvezza?».

San Giovanni Bosco sognò una notte il Santo Rosario come una «corda» di salvezza che lo salvò da un serpente velenoso.

Papa Adriano VI affermava che «Il Rosario è il flagello dei demoni». Questa verità così semplice si lega al rimando biblico della Genesi in cui Dio minaccia il diavolo dicendo: «Essa ti schiaccerà il capo» (Gn 3,15).

Le 15 promesse del Santo Rosario

Rosario
Rosario (photo Pixabay)

Ma quali sono le tante promesse che Maria ha associato alla recita quotidiana del Santo Rosario? Eccone 15 rivelate dalla Madonna a San Domenico e al Beato Alano.

  1. Chi recita con grande fede il Rosario riceverà grazie speciali.
  2. Prometto la mia protezione e le grazie più grandi a chi reciterà il Rosario.
  3. Il Rosario è un’arma potente contro l’inferno, distruggerà i vizi, libererà dal peccato e ci difenderà dalle eresie.
  4. Farà fiorire le virtù e le buone opere e otterrà alle anime le più abbondanti misericordie divine; sostituirà nei cuori l’amore di Dio all’amore del mondo, elevandoli al desiderio dei beni celesti ed eterni. Quante anime si santificheranno con questo mezzo!
  5. Colui che si affida a me con il Rosario non perirà.
  6. Colui che reciterà devotamente il mio Rosario, meditando i suoi misteri, non sarà oppresso dalla disgrazia. Peccatore, si convertirà; giusto, crescerà in grazia e diverrà degno della vita eterna.
  7. I veri devoti del mio Rosario non moriranno senza i Sacramenti della Chiesa.
  8. Coloro che recitano il mio Rosario troveranno durante la loro vita e alla loro morte la luce di Dio, la pienezza delle sue grazie e parteciperanno dei meriti dei beati.
  9. Libererò molto prontamente dal purgatorio le anime devote del mio Rosario.
  10. I veri figli del mio Rosario godranno di una grande gloria in cielo.
  11. Quello che chiederete con il mio Rosario, lo otterrete.
  12. Coloro che diffonderanno il mio Rosario saranno soccorsi da me in tutte le loro necessità.
  13. Io ho ottenuto da mio Figlio che tutti i membri della Confraternita del Rosario abbiano per fratelli durante la vita e nell’ora della morte i santi del cielo.
  14. Coloro che recitano fedelmente il mio Rosario sono tutti miei figli amatissimi, fratelli e sorelle di Gesù Cristo.
  15. La devozione al mio Rosario è un grande segno di predestinazione.

Benedizioni del Rosario definite dal Magistero dei papi

I papi hanno nel tempo definito e constatato le grandi grazie che la recita del Santo Rosario concede:

  1. I peccatori ottengono il perdono.
  2. Le anime assetate sono saziate.
  3. Chi è legato vede infrante le sue catene.
  4. Coloro che piangono trovano gioia.
  5. Chi è tentato trova pace.
  6. I bisognosi ricevono aiuto.
  7. I religiosi sono riformati.
  8. Gli ignoranti sono istruiti.
  9. I vivi vincono il declino spirituale.
  10. I morti hanno le loro pene alleviate per via dei suffragi.

Benefici del Rosario: (San Luigi Maria Grignion de Montfort)

San Luigi Maria Grignon de Montfort fu un Santo particolarmente devoto alla Madonna: oltre che fondatore della Compagnia di Maria, scrisse diversi testi tra cui il Trattato della vera devozione alla Santa Vergine, dove descrisse sua dottrina mariana. Promotore instancabile del culto mariano, definì i termini della “la vera devozione” a Maria, e la pratica del Rosario. In esso rintracciò questi grandi benefici:

  1. Ci eleva insensibilmente alla perfetta conoscenza di Gesù Cristo.
  2. Purifica le anime nostre dal peccato.
  3. Ci rende vittoriosi su tutti i nostri nemici.
  4. Facilita la pratica delle virtù.
  5. Ci infiamma d’amore per Gesù.
  6. Arricchisce di grazie e di meriti.
  7. Ci fornisce i mezzi per pagare a Dio e agli uomini tutti i nostri debiti e infine ci ottiene ogni sorta di grazie.

Le parole della Madonna di Medjugorje sul Rosario

santo rosario

Meditando sull’importanza di questa devozione, consideriamola anche alla luce dei messaggi di Maria nelle sue apparizioni. Nel messaggio della Madonna di Medjugorje del 2 settembre 2019, la Regina della pace diceva:

“Cari figli, pregate! Pregate ogni giorno il Rosario, quella corona di fiori che mi lega direttamente quale Madre ai vostri dolori, sofferenze, desideri e speranze. Apostoli del mio amore, sono con voi mediante la grazia e l’amore di mio Figlio, e da voi chiedo preghiere […] Apostoli del mio amore, la forza della preghiera detta a partire dal cuore, di una preghiera potente e colma d’amore, cambia il mondo. Perciò, figli miei, pregate, pregate, pregate! Io sono con voi. Vi ringrazio!”

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]