La reliquia della testa di Giovanni Battista è a Roma: la sua storia

A Roma, è custodita, tra le tante, un’importante reliquia della testa di San Giovanni Battista. Ma di cosa si tratta di preciso?

san giovanni battista
photo web source: scuola56.com

Una calotta cranica e un pezzetto di stoffa sono custoditi nella chiesa di san Silvestro a Roma. Studi scientifici ne hanno dimostrato la loro autenticità.

San Giovanni Battista: la reliquia è a Roma

Molti, per secoli, si sono chiesti: dov’è il corpo di San Giovanni Battista? Dov’è la sua testa che, come narra il Vangelo di Matteo, fu chiesta come pegno da Salomè, figlia di Erodiade? Ebbene: questa si trova a Roma, nella Chiesa di San Silvestro I.

San Giovanni Battista, morto nel 35 d.C., precursore di Gesù. La storia racconta che i suoi discepoli, portarono via il suo corpo per seppellirlo. Ma durante il periodo Medioevale, la sua testa venne portata a Roma, divenendo una popolare reliquia, posta alla pubblica venerazione, nella Chiesa di “San Silvestro in Capite”.

Una calotta cranica e un pezzetto di stoffa

Una semplice iscrizione identificava la reliquia: “Caput Sti. Joannis Baptistae Praecursoris Domini”. Ma è una reliquia autentica? Si tratta di una calotta cranica, hanno identificato studi recenti. Nel 2012 è stata sottoposta ad ulteriori esami: “E’ emerso questo dato: i frammenti ossei sono tenuti insieme con della scagliola e un po’ di cera. E’ stata accertata la presenza di un pezzetto di stoffa, che era custodito in una capsula d’argento dorato. Questa capsula si trovava nella parte interna della calotta” – scriveva chi ha effettuato l’analisi.

San Giovanni Battista
Martirio San Giovanni Battista (websource)

San Giovanni Battista: quando è arrivata a Roma

Secondo gli studi, la reliquia fu portata a Roma dai monaci greci che vivevano ai tempi di papa Paolo I, intorno all’anno 761 d.C. Per quel che riguarda la titolazione della Chiesa nella quale è custodita la reliquia, si presume che il titolo “in Capite” sia stato attribuito nel 1192 o nel 1194, cioè una decina d’anni prima del Sacco di Costantinopoli.

Datazione o no, autenticità o meno, oggi la reliquia di San Giovanni Battista è uno dei segni della massima devozione e della fede che Roma ha per il precursore di Nostro Signore Gesù Cristo.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: acistampa.com

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]