San Bernardo: Nelle tempeste della vita invoca il nome Maria

E il nome della vergine era Maria (Lc 1,27).

O tu che nella perdurante instabilità della vita presente ti accorgi di essere sballottato dalle tempeste, senza un punto sicuro a cui appoggiarti, tieni ben fisso lo sguardo al fulgore di questa stella, se non vuoi essere spazzato via dagli uragani.

Se insorgono i venti della tentazione e incagli tra gli scogli della tribolazione, guarda la stella e invoca Maria.

Se sei spinto qua e là dalle onde della superbia, dell’ambizione, della calunnia, dell’emulazione, guarda la stella e invoca Maria.

Se l’ira, l’avarizia, la concupiscenza della carne squassano la navicella del tuo spirito, guarda a Maria.

Se, turbato per l’enormità dei tuoi delitti, confuso per il fetore della tua coscienza, atterrito per l’orrore del giudizio di Dio, incominci a precipitare nel baratro della tristezza e nell’abisso della disperazione, pensa a Maria.

Nei pericoli, nelle angustie, nelle perplessità, pensa a Maria, invoca Maria.

Maria sia sempre nella tua bocca e nel tuo cuore ; e per impetrare il soccorso della sua preghiera, non dimenticare i suoi insegnamenti.
Se la segui, non smarrirai la via ; se la preghi, non dispererai ; se la pensi, non ti perderai ; se ti sostiene, non cadrai ; se ti protegge, non temerai ; se ti guida, non ti affaticherai ; se ti è propizia, giungerai alla meta ; così sperimenterai in te stesso il motivo per cui giustamente è stato scritto : ” E il nome della vergine era Maria. »

San Bernardo, abate