Renato Zero: “L’amore va da chi ha amore”

Renato ZeroRenato Zero racconta l’eterna battaglia tra l’amore e l’odio nel docufilm “Zerovskij Solo per Amore”, al cinema dallo scorso Marzo.
Il video è scritto e diretto da lui ed è ambientato nella stazione ferroviaria Terra, luogo in cui Renato Zero, nei panni di Zerovskij, dialoga con diverse persone, che rappresentano una miriade di situazioni e sentimenti, che si esprimono in modo positivo o negativo nei confronti della vita e degli altri.

C’è poi la voce di Dio che sovrasta il tutto, interpretata da Pino Insegno, che parla all’ uomo ed apre e chiude il docufilm.
Gli altoparlanti della stazione ferroviaria Terra, intanto, annunciano ciò che dicono gli altri Dei, quelli che tentano di ingannare l’umanità.
“Non parlo solo della fede in Dio, ma anche della fede in noi stessi, negli altri, nella strada, nel cielo, nel mare, persino nella solitudine. La solitudine è una condizione che dà frutti meravigliosi, se non la si teme e non la si scansa. Delle volte dobbiamo star soli per ritrovarci, per capire meglio gli altri e per orientarci”, dice il leader dei sorcini.

Non è la prima volta che Renato Zero tocca temi importanti, che fanno intendere la sua fede cristiana e il fatto che lui dia battaglia agli atteggiamenti che sottovalutano l’ importanza del rispetto per la vita e per la famiglia.
L’amore va da chi ha amore. Ogni tanto si sforza di andare anche a bussare da altre parti, anzi portoni, ma non riceve nessuna risposta. Delle volte odio e amore convivono nella stessa persona, persino in proporzioni identiche. Ma la vittoria dell’amore si può stabilire solo alla fine del nostro percorso”.
E potrebbe riassumere il suo lavoro in “Zerovskij Solo per Amore” e il suo stesso stile di vita con la frase: “Io non ho mai perso un treno, la forza della vita sta nel non rifiutare mai un invito”.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI