Quello straordinario incontro di Alda Merini con Gesù

L’incontro tra una delle più grandi poetesse di sempre e il Signore: attraverso le sue parole si ha infatti la possibilità di fare esperienza del Dio che si manifesta nella storia. 

Le sue parole sono rimaste nella storia e grazie ad esse è possibile intravedere, nella sofferenza, la via di uscita verso la Salvezza più grande.

alda merini
photo web source

Alda Merini ebbe infatti un vero e proprio incontro con Gesù. Attraverso le sue poesie mistiche la grande artista italiana ha acceso l’amore per Cristo in maniera assolutamente straordinaria nel cuore e nella profonda intimità di ogni lettore e appassionato di questo genere letterario e non solo.

L’opera letteraria ispirata della Merini

La donna infatti fu in grado di dare vita a un’opera letteraria assolutamente potente e sconvolgente, in cui dipinse la realtà in maniera così viva che nessuno dei suoi contemporanei probabilmente riuscì a fare. La sua capacità di riconoscere i dettagli più nascosti dell’animo umano fu unica e superlativa.

Per farlo, Alda Merini ebbe un percorso tutto suo e totalmente originale, messi alla ricerca della sua ricerca del divino, che avvenne non in maniera superficiale e passeggera, ma radicale, viscerale. Toccando vette simboliche e di senso talmente profonde da risultare a volte incomprensibili.

Tuttavia, proprio in questa difficoltà di ricerca si ritrova l’amore che i tanti appassionati hanno provato per le sue opere, attraverso cui è filtrata una luce di Cristo talmente potente da rivelarsi quasi autentica. Per la Merini, infatti, Dio diventa un’anelito costante e una presenza invisibile ma che in alcuni casi viene riconosciuta, e si manifesta in tutta la sua potenza.

La pace e la verità che la poetessa trovava solo nel dolore

Nella nostalgia umana della sua presenza e nel vuoto della sua assenza fisica Dio si manifesta e mostra che la distanza tra cielo e terra non è incolmabile, ma che anzi è proprio ciò che dà pienamente senso alla vita. Quella distanza tra Dio e l’uomo nella poesia di Alda Merini è la distanza che si è chiamati a percorrere, in ultima istanza è proprio Gesù, Via Verità e Vita per l’umanità che ha redento grazie al Suo sacrificio.

La Merini vive così con Dio stesso un dialogo profondo che si alterna tra grida e silenzi. La poetesse continuamente lo cerca, lo trova, lo perde e lo ama. Lo comprende, si arrabbia, lo allontana. Nel mentre scorre il tempo della vita, tra la nascita e la morte, fino al baratro della follia. Le pause della malattia che fece soffrire la poetessa le impediscono di scrivere ma allo stesso tempo liberano il suo canto nel momento in cui vi trova la sua unicità, l’amore divino che ama oltre ogni misura, quello del Signore.

Lì, in quell’amore, la Merini trova riposo dal dolore ma trova anche pace e verità in un mondo che le rifiuta, le nega e le rilega ai margini della vita e della storia. Gli stessi “margini” in cui duemila anni fa un Bambino nacque in una Grotta per poi cambiarla per sempre, la storia, fino alla fine dei tempi.

Nel corpo umano si dischiudono le porte dell’anima

Allora è proprio nel corpo umano che per la Merini si dischiudono le porte dell’anima, nella carna si apre la strada della manifestazione divina della Redenzione. Dio si è infatti donato nella Storia in maniera totale scegliendo la carne di un uomo, assumendo le sembianze umane, fatte di un corpo, di una voce, di mani ferite e di passi alternati su strade ruvide.

alda merini
photo web source

Il miracolo più grande della storia che Alda Merini indaga continuamente nei suoi testi, spiegando che Gesù fatto uomo diventa il luogo in cui l’umanità incontra Dio. Nella sua poesia c’è quindi tutta la storia cristiana, capace di insegnare un amore assolutamente umano e disumano allo stesso tempo, capace di varcare ogni soglia e di superare ogni limite. Che può ripetersi nella storia di ogni uomo e donna di questa terra nel momento in cui ci si innamora veramente di Gesù, che ci ha mostrato come l’amore vinca veramente sulla morte per sempre.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it