Prima di confessarti hai fatto un buon esame di coscienza?

pentimento (1)

Una confessione  fatta bene. nella piena consapevolezza dei propri peccati aiuta a vivere meglio la nostra vita di  fede e il nostro rapporto con Dio. Ma purtroppo molto spesso ci dimentichiamo di preparare bene questo sacramento indispensabile alla nostra crescita spirituale, con un buon esame di coscienza che ci aiuti a scavare in profondità della nella nostra anima e ci permette di vedere cosa dobbiamo eliminare, cosa dobbiamo correggere.

Per aiutarvi vi forniamo uno schema di esame di coscienza facile da seguire, che tutti noi possiamo utilizzare per prepararci in modo adeguato all’incontro con la Misericordia di Dio in maniera adeguata e degna.

Passo per passo seguiamo i comandamenti:

1)Non avrai altro Dio all’infuori di me

Credi in Dio Padre salvatore tuo e di tutti gli uomini? La tua vita è orientata a Dio?  Lo ami come figlio? Credi nella Santissima Trinità, Padre , Figlio e Spirito Santo?Vivi le virtù cristiane della Fede, della Speranza e della Carità? sei convinto della tua religione cattolica?Ricerchi e accetti sempre la volontà di Dio nella tua giornata, anche nei momenti difficili? Cerchi di conoscere meglio e di approfondire le verità della fede cristiana? Hai parlato male della religione, del papa dei sacerdoti, dei vescovi? Hai contribuito ad allontanare qualcuno dalla pratica religiosa? Speri nell’amore di Dio oppure ti disperi e ti scoraggi davanti alle difficoltà della vita, imprecando e ribellandoti? Sei superstizioso? Porti addosso amuleti, portafortuna varie oggetti scaramantici? Sei andato da maghi, da indovini, da cartomanti, fattucchiere? hai mai partecipato a sedute spiritiche?

2) Non nominare il nome di Dio invano

Hai rispetto per il nome di Dio e della Madonna? Hai testimoniato,con coraggio la tua fede? Hai bestemmiato? hai fatto affermazioni false o eretiche su Dio? hai detto mai: Dio è crudele, Dio non fa le cose giuste, Dio è crudele, Dio si dimentica dei giusti? Dio si diverte delle sofferenze degli uomini, non interviene, è colpa sua? Hai fatto giuramenti falsi o illeciti ? Hai mantenuto i voti e le promesse fatte al Signore?

3) Ricordati di Santificare le feste.

Le 24 ore della domenica e dei giorni festivi costituiscono” il giorno del Signore” le hai santificate con la preghiera, compiendo opere buone,? hai lavorato pur potendo farne a meno? Hai partecipato alla Messa in modo degno, hai chiacchierato, hai disturbato gli altri, ti sei distratto? hai dedicato agli altri un po del tuo temo, hai svolto attività di volontariato e di sostegno ai più bisognosi?

4) Onora il padre e la madre.

Hai amato, rispettato, ubbidito i genitori secondo le tue possibilità? Sei stato gentile, educato e disponibile in famiglia?In casa collabori e condividi la vita con i tuoi? Crei serenità, comunione, conversazione con gli altri o li fai vivere nella solitudine e nel silenzio? Ti impegni per l’educazione dei figli? vegli sulle loro amicizie, giochi, divertimenti, letture? Ti senti responsabile del loro andamento scolastico? Dai loro l’esempio nella vita cristiana? preghi insieme con loro in famiglia? rispetti gli anziani, le donne , le vedove, i bambini, i superiori le autorità?hai votato secondo coscienza, in coerenza con i tuoi principi cristiani? hai mai venduto il tuo voto per interessi privati? Sei iscritto ad associazioni che hanno finalità immorali?

5) Non uccidere.

Consideri la tua vita come un dono di Dio,,del quale tu non sei padrone assoluto, ma amministratore, usufruttuario? La rispetti con la moderazione nel cibo, nelle bevande, nel fumo? Ti concedi il giusto riposo? Fuggi l’alcolismo, la droga? Hai spacciato droga? Sei prudente nel guidare l’automobile? Hai messo mai in pericolo la tua vita o quella degli altri? Hai curato opportunamente la salute tua e dei tuoi cari? Ti sforzi di amare gli altri come te stesso, e soprattutto come Dio li ama? Hai fatto agli altri ciò che vuoi che venga fatto a te? Sei accogliente e solidale, soprattutto con chi ha meno di te? Sei Invidioso? Colitivi sentimenti di odio, rancore, vendetta? Hai litigato? Rispetti e aiuti chi è più debole nella società: malati, portatori di handicap, anziani, bambini, poveri? Sei razzista? Hai perdonato le offese ricevute; Hai fatto, procurato, consigliato l’aborto, uno dei peccati più gravi al cospetto di Dio e della Chiesa? Hai ucciso qualcuno? Hai mai usato violenza? Hai inflitto percosse, hai procurato ferite o malattie a qualcuno? Possiedi, conservi, usi armi pericolose e offensive? Sei stato crudele con gli animali? Hai imprecato o augurato del male ad altri? Hai dato scandalo con il tuo modo di vestire, di agire, di parlare? Sei stato occasione di peccato per qualcuno?

6) Non commettere atti impuri

Sul corpo, sull’amore, sulla sessualità, sulla castità hai una concezione cristiana? Hai conservato puro e casto il tuo corpo? Hai commesso atti disonesti, osceni, immorali? Ti sei abbandonato alla lussuria, all’autoerotismo, alla prostituzione, a perversioni sessuali, all’omosessualità? Hai frequentato orge? Hai avuto delle “avventure”? Hai sedotto o disonorato qualche persona innocente? Eviti le occasioni e le compagnie cattive o pericolose? Hai conservato la tua fedeltà alla fidanzata o al fidanzato ( moglie o marito)? Hai rapporti prematrimoniali? Nel matrimonio hai il senso  cristiano del Sacramento ricevuto? Ami rispetti, aiuti con generosità il tuo coniuge? La tua vita sessuale è sempre espressione d’amore, di donazione totale e feconda? Hai commesso adulterio? Hai usato male o abusato del matrimonio non osservando la  legge di Dio e l’insegnamento della Chiesa? Hai praticato in qualche modo la contraccezione? Leggi o guardi giornali, riviste, libri, spettacoli osceni? Segui e gusti racconti, film, romanzi pornografici? Contribuisci allo sviluppo e alla diffusione della pornografia comprando materiale osceno? In casa tieni statue oscene, o poster e immagini pornografiche? Pensi o parli della donna (o dell’uomo) come se fosse solo oggetto di piacere? Aiuti, incoraggi la fedeltà di altre coppie?

7) Non rubare 

Sei convinto della parola del Vangelo che “è impossibile per chi è attaccato al danaro entrare nel Regno di Dio”? Sai che l’avarizia, per la Bibbia, è “idolatria”, cioè adorazione del danaro al posto di Dio? Sei usuraio? Hai Hai prestato soldi con eccessivo interesse, rovinando persone bisognose già in difficoltà? Sei onesto nel lavoro, nella professione, in ufficio, nel commercio? Quello che possiedi l’hai guadagnato onestamente? Ti sei appropriato di beni della comunità o di altri? Credi di lavorare lealmente in modo da meritare lo stipendio mensile? Hai perso tempo sul lavoro? Ti sei assentato dal lavoro senza vera necessità ? Hai preteso/accettato regalie, bustarelle, favori non dovuti? Hai chiesto raccomandazioni per ottenere vantaggi e privilegi? Sei convinto che la disonestà degli altri non giustifica la tua? Oltre ai tuoi diritti hai pensato anche ai tuoi doveri? Rispetti i diritti degli altri? Nelle rivendicazioni, anche giuste, tieni conto anche del bene comune? Hai fatto scioperi ingiusti? Tu, datore di lavoro, paghi il giusto stipendio ai dipendenti? Frodi lo Stato? Paghi con giustizia le tasse? Rispetti quanto appartiene alla società: strade, mezzi di trasporto, luoghi ed edifici pubblici? Hai procurato danni all’ambiente, a monumenti, a proprietà pubbliche o private, sporcando e imbrattando?Hai riparato o risarcito i danni fatti? Hai restituito il danaro o altre cose avute in prestito? Ti vendi per ottenere favori o vantaggi? Hai usato mezzi illeciti per ottenere risultati negli studi, nel lavoro, nella politica, nella società? Hai frodato le compagnie di assicurazione dichiarando danni falsi e facendoti pagare ingiustamente? Ti sei sempre assunto le tue responsabilità? Hai praticato giochi d’azzardo? Sei dedito al gioco, danneggiando la famiglia? Hai falsificato assegni? Hai spacciato coscientemente danaro falso? Hai acquistato merce dichiaratamente rubata?

8) Non dire falsa testimonianza

Sei falso, sleale, ingannevole? Con le tue parole inganni il prossimo? Hai detto bugie, menzogne? Hai proferito giudizi avventati? Hai accusato ingiustamente il tuo prossimo? Parli male degli altri?Fai pettegolezzi? Hai giurato il falso? Testimoniando hai fatto deposizioni false? Col tuo esempio hai insegnato a mentire ai tuoi figli, agli altri? Hai cooperato agli errori degli altri, prendendovi parte direttamente e volontariamente? Hai omesso di impedire o di denunciare errori altrui, quando invece saresti stato tenuto a farlo? Hai protetto coloro che commettono il male? Con un silenzio colpevole hai coperto fatti delittuosi (=omertà)? Hai calunniato? Hai diffamato qualcuno mormorando? Hai riparato a eventuali diffamazioni o calunnie?

9) Non desiderare la donna (o uomo) d’altri

Hai custodito la modestia e il pudore nella tua vita e nei tuoi pensieri? Hai una mente “pulita”? Hai  guardato donne (o uomini) con concupiscenza? Ti sei compiaciuto volontariamente di pensieri o desideri impuri? Cerchi con una moda sconveniente o con il modo di comportarti di suscitare in altri desideri, turbamenti, eccitamenti cattivi? Capisci che ciò è una violenza morale e uno scandalo?

10) Non desiderare la roba d’altri

Ti lamenti sempre di quello che hai, dicendo “Beati loro…!”? Ami il lusso e lo sfarzo? Disprezzi il valore evangelico della povertà? Sei invidioso dei beni e delle cose altrui? Auguri del male e godi del male degli altri? Come vivi quello che Cristo ha insegnato: “Beati i poveri in spirito”?