Preghiera delle Sette Sante Benedizioni, per affidare a Dio i nostri cari

La preghiera delle Sette Sante Benedizioni è uno strumento potente per richiedere ai Santi e agli Angeli di intercedere con Dio per il nostro benessere.

(Websource/Archivio)

La benedizione è un modo per proteggere noi stessi e gli altri dall’influsso del male e affidare a Dio la nostra anima.

L’importanza della benedizione

Il verbo “benedire” deriva dal latino “benedicere” che possiede nella traduzione italiana due differenti significati. Il primo, quando utilizzato prima di un dativo, è “Parlare bene di qualcuno”, il secondo, utilizzato in combinazione con l’accusativo, è “Consacrare, benedire”. Per noi cristiani allora diventa un modo per parlare bene, affidare, presentare davanti a Dio le persone care e noi stessi.

Farlo è un gesto semplice, immediato, ma molto efficace per richiamare l’attenzione del Signore sulle nostre famiglie, i nostri affetti, i progetti e le intenzioni. Importante benedire chiunque ci stia a cuore, un parente o un amico, ma lo è altrettanto con coloro che potremmo considerare “nemici”, ovvero coloro che non ci benedicono, gioiscono nel crearci sofferenze e in taluni casi invocano su di noi il male.

Perché benedire qualcuno che non vuole il nostro bene? Innanzitutto perché in questo modo si accresce la speranza che il loro cuore possa essere toccato da Dio. In secondo luogo è un modo per immergerle nel Sangue di Cristo, primo strumento di contrasto di ogni male. Una volta benedette, queste persone saranno una preoccupazione di Gesù e a noi rimarrà serenità e sollievo.

La Preghiera delle Sette Sante Benedizioni

La preghiera che segue è ritenuta molto efficace e si può fare per se stessi, o per altri (parlando al plurale). Serve proprio a riporre nelle mani di Dio, con l’intercessione degli Angeli, dei Santi e della Madonna, noi tutti. Si recita effettuando un segno di croce per ogni invocazione ed è spesso presentata con la preghiera (sotto riportata) che affida alle benedizioni anche i nostri nemici:

  1. Mi benedica la potenza del Padre Celeste, la sapienza del Figlio Divino, l’amore dello Spirito Santo. Amen.
  2. Mi benedica Gesù crocifisso per mezzo del suo preziosissimo Sangue, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
  3. Mi benedica Gesù dal tabernacolo per mezzo dell’amore del suo Cuore divino, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
  4. Mi benedica Maria dal Cielo, Madre celeste e Regina e riempia la mia anima di un più grande amore a Gesù, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
  5. Mi benedica il mio Angelo custode e tutti i santi Angeli vengano in mio aiuto per respingere gli attacchi degli spiriti maligni, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
  6. Mi benedicano i miei Santi patroni, il mio Santo patrono di battesimo e tutti i Santi del cielo, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
  7. Mi benedicano le anime del Purgatorio e quelle dei miei defunti, che siano i miei intercessori presso il trono di Dio, affinché io possa raggiungere la patria eterna, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Discenda su di me la benedizione della santa Madre Chiesa e del nostro Santo Padre il Papa, la benedizione del nostro vescovo, la benedizione di tutti i vescovi e sacerdoti del Signore e questa benedizione, così come viene diffusa da ogni Santo Sacrificio dell’altare, discenda su di me tutti i giorni, mi preservi da ogni male e mi dia la grazia della perseveranza e di una santa morte. Amen.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]