Preghiera a Santa Caterina da Siena per le sorti dell’Italia

Affidiamo alla Patrona del nostro Paese, nel giorno della sua festa, tutte le necessità dell’Italia in crisi a causa del Covid.

Santa Caterina Italia Europa
photo web source

Santa Caterina da Siena (Siena, 25/03/1347 – Roma, 29/04/1380) è Dottore della Chiesa e oltre che Patrona d’Italia, compatrona d’Europa.

In occasione dell’80° Anniversario della proclamazione di Santa Caterina Patrona d’Italia, il 29 aprile 2019, era stata inviata a tutti i parlamentari italiani questa preghiera alla Santa senese, nominata anche compatrona d’Europa, della quale qui è riportato un estratto. Scritta appositamente per l’Italia, questa preghiera è stata redatta e fatta benedire dalle Suore di clausura domenicane.

In questo momento di difficoltà così stringente per il nostro Paese e per tutto il mondo ci rivolgiamo a Santa Caterina, invocando la sua intercessione e il suo patrocinio.

Preghiera a Santa Caterina da Siena

A te Santa Caterina Patrona d’Italia ricorriamo con suppliche accorate per le sorti di questa nostra Nazione di cui sei sicura protettrice.

A te chiediamo soprattutto pace e concordia per il popolo italiano da te tanto amato, pregandoti di intercedere presso il Signore Gesù affinché lavoro e prosperità non manchino mai al nostro amato paese.

In special modo, o Santa Caterina, te lo chiediamo per i giovani, per tutti i disoccupati, per gli ammalati e per le famiglie italiane che faticano a vivere con onestà e sobrietà in questa terra benedetta da Dio.

Orsù dunque, santa Patrona d’Italia, insieme a San Francesco nostro, ottienici dal Signore quanto richiesto, essendo che non si è mai udito che non venga esaudito chi a Lui ricorre con fede sincera.

[…]

Sia gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo, come era in principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. E così sia.

Amen.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]