Preghiamo oggi 17 novembre la Madonna del Soccorso | Interessante scoprire a chi è dedicato il restauro

Questa è una devozione mariana molto sentita, tanto perché è venerata proprio nel cuore della Chiesa ovvero nella Basilica di San Pietro. Ultimamente è stata restaurata in onore di Colui che ne è a capo.

La devozione alla Madonna del Soccorso inizia da quando viene collocata accanto alla tomba di Papa Leone I, nella Basilica Vaticana.

Madonna del Soccorso
photo web source

Nel 1572 è Papa Gregorio XIII a costruire la Cappella Gregoriana, stando al progetto di Michelangelo, dove viene collocata la preziosa icona.
Nella stessa cappella, vengono riposte le ossa di San Gregorio di Nazianzo, il primo Santo ad essere venerato nella nuova Basilica Vaticana, a fianco dell’Apostolo Pietro.

L’ultimo restauro dedicato a Papa Francesco

La Madonna del Soccorso riceve l’ultimo dei molti restauri nel 2013, dedicato dall’Ordine dei Cavalieri di Colombo a Papa Francesco.

L’immagine ora presenta, sul bordo dorato della tunica, una spilla ovale decorata, che prima invece era incastonata in un piccolo incavo nel dipinto. Per questa ragione sono state così fatte incidere le parole SVCCVRRE NOS, “Soccorrici” e sotto FRANCISCVS PP. A. I, “Papa Francesco, Anno Primo”.

Supplica alla Madonna del Soccorso

Vergine Santissima del Soccorso,
madre di Dio,
Regina delle Grazie,
Avvocata dei peccatori,
Rifugio dei tribolati,
Ascolta la nostra supplica!

Tu ci sei stata affidata quale madre spirituale dal tuo figlio Gesù Cristo quando dalla croce pronunciò le parole: “Donna, ecco tuo figlio”.

Noi oggi, confidando nella tua intercessione materna, vogliamo pregare, e mettere sotto il tuo soccorso le valli di Garfagnana e Lunigiana, Lucca, l’Italia e il mondo intero.

Nel pericolo del contagio, soccorrici Maria.
Nella paura che ci stringe il cuore, soccorrici Maria.
Nella prova a cui è sottoposta la nostra fede, soccorrici Maria.
Nel rischio di perdere la speranza che salva, soccorrici Maria.
Nel timore di raffreddare la carità, soccorrici Maria.
Nel vuoto sperimentato a causa della mancanza di sacramenti, soccorrici Maria.
Nella solitudine di chi si trova ricoverato o è moribondo, soccorrici Maria.
Nello sconforto di chi vede morire i propri cari senza poterli assistere, soccorrici Maria.
Nel pericolo in cui si trovano gli operatori sanitari, i lavoratori e i volontari, soccorrici Maria.

Prega o Vergine Santa per noi presso il tuo figlio Divino: accogli questa nostra preghiera.

Purifica il nostro cuore da ogni peccato e togli tutto quello che dispiace ai tuoi occhi, affinché sia ben accetto questo atto di consacrazione e torni presto a regnare la Pace di Cristo nelle nostre terre.

Per Cristo Nostro Signore.
Amen.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it