Potente preghiera alla Madonna del Divino Amore per ottenere Grazie

Quando l’amore di Maria e quello di Dio ci abbracciano, non dobbiamo temere più nulla: per questo invochiamone la loro benedizione.

Madonna del Divino Amore
photo web source

Il culto della Madonna del Divino Amore, così sentito e diffuso in particolare nella Capitale, è legato al Santuario del Divino Amore, che si trova nelle campagne dell’Agro Romano.

Il culto è legato inoltre allo Spirito Santo, che è appunto il Divino amore, di cui la Madonna è perfetto tabernacolo. L’inizio della devozione nasce quando un uomo, nel 1740, venne attaccato da un branco di cani che volevano sbranarlo. Alzando gli occhi al cielo vide che sulla torre di un castello c’era un’icona raffigurante la Vergine col Bambino e sopra di loro lo Spirito Santo nella forma di una colomba. Invocò così la Madonna e i cani di colpo si dileguarono. Seguì così una grande devozione alla Madonna del Divino amore, che stringe i cuori a Maria e allo Spirito Santo.

Preghiamo dunque la Madonna del Divino amore, che ci sostenga nelle difficoltà della vita e che l’amore di Dio corrobori sempre le nostre anime.

Preghiera alla Madonna del Divino amore

O bella Vergine Immacolata Maria, Madre di Dio e Madre nostra, o Madonna del Divino Amore, a te rivolgiamo la nostra fiduciosa preghiera per le grazie di cui abbiamo bisogno. Tutto tu ci puoi ottenere, tu che meritasti di sentirti salutare dall’angelo di Dio: Ave, gratia plena!

Sì, o Maria, veramente tu sei piena di grazia, perché il tuo celeste Sposo, lo Spirito Santo, col Suo divino amore, fin dalla tua concezione è venuto in te, ti ha preservata dalla colpa e conservata immacolata; è ritornato sopra di te nell’Annunciazione e t’ha resa Madre di Gesù lasciando intatta la tua verginità; su te si è posato ancora nel giorno della Pentecoste, riempiendoti dei suo sette doni, sicché Tu sei tesoriera e fonte delle divine grazie.

Tu, dunque, Madre dolcissima del Divino Amore, ascolta le nostre suppliche: graziaci, o Maria!

Assicura all’Italia e al mondo la pace, fa trionfare il tuo amore, proteggi il Papa, raduna nell’unità perfetta voluta dal tuo divin Figlio tutti i cristiani, illumina con la luce del Santo Vangelo coloro che ancora non credono, converti a Dio i poveri peccatori, dona anche a noi la forza per piangere i nostri peccati e vincere d’ora in poi le tentazioni, rischiaraci la mente per seguire sempre la via del bene, aprici alla fine, o Maria, quando Dio ci chiamerà, la porta del cielo.

Ed intanto, tu che ci vedi gementi e piangenti in questa valle di lacrime, soccorrici nelle nostre miserie, conservaci la rassegnazione nelle inevitabili croci della vita, guarisci, o Madre di grazia, le nostre infermità, ridona la salute ai malati che a te ricorrono.

Solleva o Maria, e libera dalle loro pene le anime sante del Purgatorio, specialmente quelle affidate all’Opera dei Suffragi del Santuario e le vittime di tutte le guerre.

Guarda maternamente e proteggi le opere del tuo Santuario del Divino Amore, e a noi tuoi figli, concedi, dolcissima Madre, di poterti sempre lodare, e che il nostro cuore sia tanto acceso del Divino Amore in vita, da poterne godere in eterno nel Cielo.

Amen.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]