Ponte Morandi, un anno dopo la tragedia: preghiera per le vittime

Il 14 agosto del 2018 il Ponte Morandi, importante arteria che collegava Genova al resto d’Italia, è crollato causando la morte di 43 persone.

Ponte MorandiCrollo del Ponte Morandi

Una normale giornata estiva, quella che precede le festività di Ferragosto, viene sconvolta da un evento impensabile: il Ponte Morandi, trafficatissimo anello di congiunzione tra la città ligure ed il resto della regione, è crollato. In breve la notizia si diffonde e getta nello sconforto i cittadini, spaventati che qualcuno che conoscono possa essere coinvolto. In breve tempo si diffondono anche le immagini della tragedia: si vede il momento in cui il ponte cede, di un dramma dalle implicazioni enormi.

Nei giorni successivi si lavora alacremente per salvare il numero più alto possibile di persone e per estrarre i cadaveri di quelli che non sono sopravvissuti. Alla fine le vittime saranno 43, un numero spaventoso per cui ancora oggi non c’è una colpa accertata. Si scopre che esistono delle perizie che avvisavano del pericolo e si assiste ad uno scarica barile tra le istituzioni. Ancora oggi le indagini sono aperte, gli indagati sono 70 e gli aspetti tecnici da valutare circa 40. Solo la dinamica dell’accaduto è chiara, uno strallo ha ceduto ed il manto stradale lo ha seguito creando un baratro.

Accogliamo la richiesta del Papa, una preghiera per ricordare le vittime

La ricorrenza di questa immane tragedia deve servire da spunto per non dimenticare quanto successo, ma soprattutto le vittime. Questo è il sunto del messaggio che Papa Francesco ha lanciato in prossimità del primo anniversario del crollo del Ponte Morandi. In attesa che la giustizia ordinaria faccia il suo corso, da fedeli non possiamo che affidarci alla preghiera per le vittime e per i loro famigliari. Ecco, dunque, di seguito una preghiera buona da recitare in circostanze catastrofiche come questa.

Preghiera per le vittime di ogni disastro

Preghiera per le vittime di disastri
Dio Celeste, che hai creato e conservi ogni esistenza,
Tu conosci tutta la nostra tristezza e la nostra sofferenza. Tutte le
vittime delle catastrofi di ogni genere siano accolte nella tua pace!
Ricevi, noi ti preghiamo, nella tua misericordia, i tanti nostri fratelli
e sorelle, sepolti dalle forze scaturite dalla natura. Conducili nella
tua dimora!
Consola il dolore di tante famiglie, asciuga le lacrime di tanti
fratelli, proteggi la solitudine di tanti orfani. Infondi a tutti
coraggio perché il dolore si trasformi in cammino di crescita e di
speranza.
Suscita nel cuore dei cristiani e di tutti gli uomini di buona volontà
il desiderio di impegnarsi affinché i feriti e coloro che soffrono a
causa di queste calamità, sperimentino il conforto della solidarietà
fraterna.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Amen.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]