La piscina di Betzaeta, dove si trova il luogo dei Miracoli di Gesù

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30

Si ritiene che la Piscina di Betzaeta sia il luogo in cui Gesù ha guarito il paralitico. Episodio narrato nel Vangelo di Giovanni.

Piscina Betzaeta miracoli gesu

La piscina in questione si trova a Gerusalemme ed è aperta alle visite al pubblico. Una tappa fondamentale per tutti i pellegrini che si recano nella Città Sacra.

Il miracolo di Gesù nella piscina di Betzaeta

Oggi la Piscina di Betzaeta è un luogo di importanza architettonica, storia e religiosa con pochi eguali. La struttura si trova a Gerusalemme e si ritiene che già prima dell’avvento di Gesù Cristo fosse un bagno di “mikveh” o rituale. Si ritiene inoltre che sia il luogo in cui Gesù ha operato la guarigione miracolosa del paralitico narrata nel Vangelo di Giovanni. L’evangelista racconta di come il Messia avesse invitato l’uomo infermo a scendere nella piscina e bagnarsi le gambe.

Così facendo sarebbe guarito, ma l’atto era reso difficoltoso dalle sue condizioni. Il Vangelo narra, infatti, che secondo tradizione la prima persona a entrare nella piscina quando le acque erano agitate sarebbe presumibilmente guarita dalla malattia. Ma, il paralitico disse a Gesù che non sarebbe mai riuscito ad entrare in acqua abbastanza rapidamente. Così, Gesù lo guarì all’istante e gli disse di alzarsi e camminare.

Che la Piscina sia il luogo della guarigione del paralitico ad opera di Gesù narrato dal Vangelo di Giovanni, lo si desume dalla sua struttura. Nel Testo Sacro è descritta come costituita da cinque portici, una caratteristica che suggerisce un’insolita piscina a cinque lati. La maggior parte degli studiosi respinse la veridicità della descrizione, definendola una creazione letteraria antistorica. Eppure, dagli scavi che hanno riportato alla luce il sito è emersa una piscina rettangolare con due vasche separate da una parete, quindi una piscina a cinque lati, su ognuno dei quali si ergeva un portico.

 I bagni romani e la tradizione di guarigioni miracolose

La storia del miracolo di Gesù viene seguita da una lunga lista di guarigioni attribuita al sito. Non a caso uno o due secoli più tardi vennero costruiti dei bagni medicinali romani nei pressi della Piscina di Betzaeta. Questo non è un caso isolato: durante la dominazione di Gerusalemme, i romani amavano contrassegnare i siti come luoghi dei miracoli di Gesù e di altri eventi importanti riconducibili alla sua vita. Nei secoli successivi vennero aggiunte infatti una cappella e alcune chiese che ancora oggi fanno parte del complesso della Piscina di Betzaeta. Una visita a questa antica piscina, luogo pregno di storia e di mistero, è sicuramente una tappa da consigliare durante il vostro viaggio alla scoperta dei luoghi dei miracoli di Gesù. Nelle vicinanze potrete visitare la chiesa di Sant’Anna.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello
La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]