Divina Misericordia: il pensiero di oggi, 8 Aprile, di Suor Faustina

Cosa ci dice oggi Suor Faustina sulla Divina Misericordia?

“Un grande amore trasforma le piccole cose in cose grandi e solo l’amore dà valore alle nostre azioni”.

Divina Misericordia - pensiero di oggi

La meditazione di Santa Faustina ci invita ad uscire dal nostro quotidiano e ad aprirci alla misericordia di Dio.

Dal Diario di Suor Faustina Kowalska

“Gesù, non lasciarmi sola nella sofferenza. Tu, Signore, sai quanto sono debole, sono un abisso di miseria, sono il nulla stesso. Perciò, che c’è di strano se mi lasci sola e cado? Per questo, o Gesù, devi stare continuamente con me come una madre presso un bambino debole e anche di più”.

Chi è Suor Faustina?

La vita di Suor Faustina Kowalska (1905-1938, Polonia) fu molto breve. Nacque in una famiglia di contadini; studiò pochissimo e, dopo aver lavorato come domestica presso alcune famiglie benestanti, a 20 anni entrò nella Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia. A soli 33 anni morì, a causa della tubercolosi.
Ma, nonostante sia vissuta così poco, questa Suora polacca ci ha lasciato un’eredità di inestimabile valore.

Suor Faustina: Gesù vuole misericordia, prima della giustizia

Gesù spiegò a Suor Faustina quanto fosse importante e fondamentale, per ogni uomo, riconoscersi bisognoso della Divina Misericordia, di affidarsi docilmente al perdono di Dio. In questo modo, e solo in questo modo, ogni uomo avrebbe potuto ottenere la grazia della remissione delle colpe, prima di comparire al cospetto dell’Altissimo, per rendere conto delle sue mancanza. Dopo la morte infatti, al momento del giudizio universale, non ci sarà più modo di ottenere misericordia, ma solo il giudizio implacabile.

Preghiera alla Divina Misericordia di Giovanni Paolo II

Dio, Padre misericordioso, che hai rivelato il tuo amore nel Figlio tuo Gesù Cristo,
e l’hai riversato su di noi nello Spirito Santo, Consolatore, ti affidiamo oggi i destini del mondo e di ogni uomo.

Chinati su di noi peccatori, risana la nostra debolezza, sconfiggi ogni male, fa’ che tutti gli abitanti della terra sperimentino la tua misericordia,
affinché in te, Dio Uno e Trino, trovino sempre la fonte della speranza. Eterno Padre, per la dolorosa Passione e la risurrezione del tuo Figlio,
abbi misericordia di noi e del mondo intero! Amen.

Antonella Sanicanti

Il Video della Preghiera di San Giovanni Paolo II


Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI