Domani pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto

Domani pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto
Macerata-Loreto

Sabato 9 Giugno, avrà inizio il tradizionale pellegrinaggio, che porterà i fedeli da Macerata a Loreto, a piedi e di notte.
Sarà il Cardinale Marc Ouellet a celebrare la Santa Messa, allo stadio Helvia Recina, per dare il via alla 40ª edizione di questa seguitissima passeggiata nella fede.

Il pellegrinaggio a piedi da Macerata a Loreto è organizzato dal gruppo di Comunione e Liberazione.
Fu Monsignor Giancarlo Vecerrica, oggi Vescovo emerito di Fabriano-Matelica, ad avere l’ispirazione per questa impresa, nel lontano 1978.
Mentre si cammina, si recita il Santo Rosario, ovviamente, ci si consacra alla Vergine Maria, si rinnovano le promesse battesimali.

Ecco come Monsignor Vecerrica pensò a quel pellegrinaggio: “Da educatore cercavo qualcosa che consentisse agli studenti di vivere bene la conclusione dell’anno scolastico, tra interrogazioni, esami e la prospettiva delle vacanze, che San Giovanni Bosco chiamava “la vendemmia del demonio”. (…) Nelle Marche, da bambino, ho sempre visto un’antica consuetudine. Tante famiglie, in momenti forti e particolari dell’anno, come il raccolto, o della loro vita, come un matrimonio o un battesimo, si recavano di notte a piedi alla Santa Casa, per ringraziare la Madonna”.

Monsignor Vecerrica racconta che la prima volta non andò benissimo: sbagliarono strada e furono costretti a camminare, per ore, sotto la pioggia.
Poi, però, quell’idea che nasceva per sensibilizzare i giovani alla fede, fu notata dall’appena eletto Papa Giovanni Paolo II, che, nel Settembre del 1979, si recò a Loreto e incoraggiò quella marcia. Più volte, inoltre, indicò Monsignor Vecerrica come esempio, per coloro che hanno a che fare coi giovani e la loro educazione, anche spirituale.

Oggi, a quella passeggiata nella fede, partecipano anche coloro che abbracciano Credi differenti dal nostro, gli atei o chi ancora sta cercando il volto di Dio.
Tutti possono portare nel pellegrinaggio la loro testimonianza di vita: “Nel 1994, ha partecipato al cammino anche una campionessa di volley russa e raccontò: “Sono atea, ma sono venuta qui per vedere Dio nel volto di chi crede”.

Dopo la celebrazione eucaristica di sabato, dunque, tutti i fedeli pellegrini cominceranno semplicemente a camminare, in direzione di Loreto, percorrendo circa 30 chilometri.
Il giorno dopo, la domenica mattina, all’alba, arriveranno al sagrato della Basilica della Santa Casa.

Ad attenderli, ci sarà il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il Cardinale Gualtiero Bassetti.
Il pellegrinaggio si svolge sul tema: “Che cercate?”, domanda che, quest’anno, prepara i giovani al prossimo Sinodo, che Papa Francesco ha pensato per Ottobre.
E proprio da Papa Francesco si attende una telefonata, per l’inizio del pellegrinaggio, come da lui promesso.

Antonella Sanicanti