Papa Francesco spiega: perchè Gesù ci vuole vigili

Cosa ci dice, oggi, Papa Francesco? Il consiglio del Santo Padre di oggi viene ad illuminare le vite di ognuno di noi. Ascoltiamolo.

Papa Francesco consiglio oggi

La meditazione di Papa Francesco ci invita a comprendere al meglio le parole di Gesù sulla fine dei tempi: “Vigilate!”

Papa Francesco: “Il discorso di Gesù”

Papa Francesco, nella sua quotidiana meditazione, ci aiuta a comprendere il significato del termine Fine dei Tempi: “Il discorso di Gesù sulla fine dei tempi: Gesù lo pronuncia davanti al tempio di Gerusalemme, edificio ammirato dalla gente a motivo della sua imponenza e del suo splendore.

Ma Egli profetizza che di tutta quella bellezza del tempio, quella grandiosità «non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta». La distruzione del Tempio preannunciata da Gesù è figura non tanto della fine della storia, quanto del fine della storia”.

“Le occasioni di testimonianza”

Gesù usa due immagini apparentemente contrastanti: la prima è una serie di eventi paurosi: catastrofi, guerre, carestie, sommosse e persecuzioni; l’altra è rassicurante: «Nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto». E qual è l’atteggiamento del cristiano? È l’atteggiamento della speranza in Dio, che consente di non lasciarsi abbattere dai tragici eventi. Anzi, essi sono occasione di dare testimonianza” – ha continuato Francesco.

Papa Francesco: “Siamo protagonisti della storia”

Papa Francesco ci invita a seguire e ad ascoltare la chiamata del Signore per ognuno di noi: “Il Signore ci chiama a collaborare alla costruzione della storia, diventando, insieme a Lui, operatori di pace e testimoni della speranza in un futuro di salvezza e di risurrezione. La fede ci fa camminare con Gesù sulle strade tante volte tortuose di questo mondo, nella certezza che la forza del suo Spirito piegherà le forze del male, sottoponendole al potere dell’amore di Dio.

L’amore è superiore, l’amore è più potente, perché è Dio: Dio è amore. Questo è il tesoro più prezioso che ci è stato donato e la testimonianza più efficace che possiamo dare ai nostri contemporanei, rispondendo all’odio con l’amore, all’offesa con il perdono”.

Anche noi, come Papa Francesco, preghiamo e vigiliamo in attesa della venuta di Cristo.

ROSALIA GIGLIANO

Dall’Angelus – 17/11/2019

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]