Papa Francesco: “Queste sono le quattro qualità del buon cristiano”

L’udienza del mercoledì mattina

Papa Francesco in una piazza S.Pietro affollata.

udienza papa francesco gettyimages
udienza papa francesco gettyimages

L’attenzione del santo Padre sul “Buon Cristiano”.

La catechesi sugli Apostoli

Continuano le catechesi di papa Francesco dagli Atti degli Apostoli durante l’udienza del mercoledì in piazza S.Pietro.

Oggi, in una piazza gremita di oltre 13mila fedeli, papa Francesco è ritornato sugli avvenimenti successi dopo la discesa dello Spirito Santo: “Furono ben 3mila le persone che, dopo la Pentecoste, entrarono a far parte della nuova comunità di credenti cristiani, stupiti ed innamorati delle parole degli apostoli e dalla loro evangelizzazione. Questa è stata la prima vera e straordinaria manifestazione di Cristo che vive in ognuno di noi, sin dall’origine dei tempi”.

Cosa raccontano gli Atti degli Apostoli

Papa Francesco ha esortato tutti alla lettura degli Atti degli Apostoli: “Il racconto degli Atti degli Apostoli ci permette di guardare dentro le mura di quella casa dove si è riunita la prima famiglia cristiana, quella famiglia che, poi, si è propagata per tutto il mondo. Gli apostoli vivono in un modo ben preciso: sono perseveranti negli insegnamenti del Maestro, nella comunione, nello spezzare il pane, nelle preghiere. Queste sono le quattro qualità del buon cristiano”.

Il buon cristiano

Papa Francesco afferma che “il buon cristiano è colui che ha alti rapporti interpersonali attraverso la comunione dei beni materiali e spirituali, è colui che fa memoria del Signore avvicinandosi all’Eucarestia, è colui che prega e si comporta da buon cristiano”.

Gli Atti degli Apostoli ci ricordano che il Signore farà crescere sempre la sua comunità, una comunità di credenti nella piena alleanza con lo Spirito Santo, mandato dal Padre a guidare ognuno di noi. Preghiamo lo Spirito Santo, impariamo ad invocarlo, perché faccia delle nostre comunità luoghi in cui si accolgono le persone, si praticano opere di carità e misericordia, luoghi in cui la liturgia sia il vero momento di incontro con Dio” – ha concluso papa Francesco.

ROSALIA GIGLIANO

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it