Papa Francesco spiega: “Com’è bello pregare la Madonna”

Cosa ci dice, oggi, Papa Francesco? Il consiglio del Santo Padre di oggi viene ad illuminare le vite di ognuno di noi. Ascoltiamolo.

Papa Francesco consiglio oggi

La meditazione di Papa Francesco ci invita a guardare a Maria, senza mai staccarci dal suo sguardo e pregandola con fede vera.

Papa Francesco: “Come è bello pregare la Madonna”

Papa Francesco, proseguendo la sua catechesi, ci mostra come è bello pregare la Madonna, senza usare parole troppo difficili o complesse. Basta usare le parole del cuore.

La preghiera della pace

Ecco le altre 3 delle cinque preghiere da lui scritte per pregare la Santa Madre di Dio. La preghiera di richiesta del pane eterno:

“Donaci la pace e il grano, nostra Signora e Bambina, una patria che unisca casa, chiesa e scuola,

un pane che sia per tutti e una fede che arda attraverso le tue mani giunte,  i tuoi occhi di stella. Amen”.

Papa Francesco e la preghiera alla Madonna di Fatima

Papa Francesco ha anche affidato il mondo intero alla Madonna di Fatima:

“Beata Maria Vergine di Fatima, con rinnovata gratitudine per la tua presenza materna uniamo la nostra voce a quella di tutte le generazioni che ti dicono beata.

Celebriamo in te le grandi opere di Dio, che mai si stanca di chinarsi con misericordia sull’umanità, afflitta dal male e ferita dal peccato, per guarirla e per salvarla.

Accogli con benevolenza di Madre l’atto di affidamento che oggi facciamo con fiducia, dinanzi a questa tua immagine a noi tanto cara.

Siamo certi che ognuno di noi è prezioso ai tuoi occhi e che nulla ti è estraneo di tutto ciò che abita nei nostri cuori.

Ci lasciamo raggiungere dal tuo dolcissimo sguardo e riceviamo la consolante carezza del tuo sorriso.

Custodisci la nostra vita fra le tue braccia: benedici e rafforza ogni desiderio di bene;

ravviva e alimenta la fede; sostieni e illumina la speranza; suscita e anima la carità; guida tutti noi nel cammino della santità.

Insegnaci il tuo stesso amore di predilezione per i piccoli e i poveri, per gli esclusi e i sofferenti, per i peccatori e gli smarriti di cuore: raduna tutti sotto la tua protezione e tutti consegna al tuo diletto Figlio, il Signore nostro Gesù.

Amen”.

L’affidamento alla Vergine di Aparecida

Ed in ultimo, anche l’atto di affidamento alla Vergine di Aparecida:

“Maria Santissima per i meriti di Nostro Signore Gesù Cristo,

nella vostra amata immagine di Aparecida, diffondete innumerevoli benefici su tutto il mondo.

Io, per quanto indegno di fare parte del numero dei vostri figli e figlie, ma colmo del desiderio di partecipare dei benefici della vostra misericordia,

prostrato ai vostri piedi, vi consacro il mio intendimento, perché possa sempre pensare all’amore che meritate; vi consacro la mia lingua perché

sempre vi possa lodare e diffondere la vostra devozione; vi consacro il mio cuore, perché, dopo Dio, io vi ami sopra ogni cosa.

Ricevetemi, Regina incomparabile, voi che il Cristo crocifisso ci ha dato per Madre, nel numero benedetto dei vostri figli e figlie;

accoglietemi sotto la vostra protezione; soccorretemi in tutte le mie necessità, spirituali e temporali, soprattutto nell’ora della mia morte.

Beneditemi, celestiale cooperatrice, e per mezzo della vostra potente intercessione, rafforzatemi nella mia debolezza,

affinché, servendovi fedelmente in questa vita, possa lodarvi, amarvi e rendervi grazie nei cieli, per tutta l’eternità. Così sia!”.

Papa Francesco affida ognuno di noi alla Madonna. Preghiamo insieme a lui.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: aleteia.org

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it