L’iniziativa di Papa Francesco: “Con noi, i poveri possono andare al mare”

Papa Francesco è sempre vicino a chi è povero o è nel bisogno. Ecco la sua nuova iniziativa per rendere l’estate dei poveri migliore.

papa francesco
photo web source: vita.it

Il Santo Padre ha offerto i suoi pulmini e le sue automobili per portare i poveri in spiaggia e, la sera, a mangiare una pizza. L’iniziativa.

Papa Francesco e i bisognosi al mare

Un’iniziativa che ci fa vedere un Papa Francesco sempre vicino ai poveri, degno del nome che ha scelto per il suo Pontificato. L’ultima idea, ma solo in ordine temporale, è quella di dare al possibilità anche ai poveri ed ai bisognosi di trascorrere l’estate all’insegna della compagnia e “della buona pizza”.

L’idea, proposta da Francesco e portata avanti dall’Elemosiniere Vaticano, Monsignor Krajewski, sarà quella di accompagnare i clochard che vivono nei pressi di Piazza San Pietro, una giornata in spiaggia, nel pieno rispetto delle norme anti Covid, cercando di scegliere spiagge che non erano, già, troppo affollate.

Mons. Krajewski: “A gruppi di 15, andremo in spiaggia”

In questi giorni di settembre, infatti, con l’aiuto di auto e pulmini offerti dal Vaticano, a partire dalle ore 16, si partirà da Roma direzione Passoscuro, sul litorale laziale a gruppi di 15 persone alla volta. Dopo il mare, anche la cena in pizzeria: “Loro sono contenti, perché per loro è un dono. Diversamente, non avrebbero la possibilità di vedere il mare. Non abbiamo alcun programma. Noi facciamo piccole cose, nello stile di madre Teresa” – ha dichiarato Monsignor Krajewski.

L’elemosiniere Krajewski (sourceweb)

Con loro, anche le donne accudite dalle suore di Madre Teresa

E proprio grazie alle suore di Madre Teresa che, fra gli invitati, ci saranno anche alcune donne affette da disturbi mentali: “Porteremo anche loro al mare, che sono accudite dalle suore di madre Teresa. Bello potere uscire dalle strade di Roma” – ha concluso l’Elemosiniere Vaticano.

Un’esperienza unica per chi, dalla vita, ha perso tutto ma non la speranza.

Fonte: fanpage.it

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]