Papa Francesco verso il Marocco: “con i musulmani possiamo costruire un mondo più giusto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

Qual è atteggiamento di Papa Francesco nei confronti dei fratelli musulmani?

Papa Francesco si reca in Marocco e porta un messaggio di pace e fratellanza.

“As-salamu alaikum!” -dice il Papa, per annunciare il suo viaggio apostolico di due giorni in Marocco, il fine settimana prossimo, sabato 30 e domenica 31 Marzo. “La pace sia con voi”, traduce quel saluto del Pontefice che si fa pellegrino di pace e fratellanza in terra musulmana.

Papa Francesco come Giovanni Paolo II

Il mondo ha bisogno che cristiani e musulmani si riconoscano fratelli, come l’unico Dio ha prospettato dalla notte dei tempi: “Come cristiani e musulmani, crediamo in Dio Creatore e Misericordioso, che ha creato gli uomini e li ha posti nel mondo, perché vivano da fratelli, rispettandosi nelle diversità e aiutandosi nelle necessità. Egli ha affidato loro la terra, nostra casa comune, per custodirla con responsabilità e conservarla per le future generazioni”.

Papa Francesco incontrerà anche le comunità cristiane in Marocco e, come fu per il suo predecessore, San Giovanni Paolo II, nel 1985, che parlò davanti ad 80.000 musulmani, il fine di questo incontro sarà “costruire insieme un mondo più giusto e solidale”.

Ad attenderlo in Marocco, a Rabat, nella Capitale, ci sarà la massima autorità del Paese, Re Mohammed VI.

Re Hassan II e Papa Giovanni Paolo II – (photo Getty Images)

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]