Papa Francesco: La famiglia è salda se mette Dio al centro

 

C’è ancora spazio per la famiglia al giorno d’oggi? Questa rappresenta ancora una buona notizia per il Mondo? Sono questi i quesiti su cui si basa il IX Incontro Mondiale della Famiglia che si terrà in data 21 agosto a Dublino sotto lo sguardo vigile del Cardinale Kevin Farrell, prefetto del Dicastero per i laici la famiglia e la vita.

A questi quesiti ha risposto direttamente Papa Francesco tramite una missiva mandata al Cardinale Farrell, nella lettera il Santo Padre afferma che non solo la famiglia è una buona notizia per il mondo , ma ne è la parte fondamentale. Il pontefice spiega come la famiglia sia “Il si del Dio Amore” e che proprio questo amore è fondamentale per essere figli, coniugi, genitori e fratelli. Partendo da questi presupposti l’incontro in programma sarà l’occasione: “di approfondire la loro riflessione e la loro condivisione sui contenuti dell’Esortazione Apostolica post-sinodale Amoris laetitia”.

Tramite questa analisi approfondita le famiglie potranno interrogarsi sulla natura dei loro rapporti, chiedersi se sono basati sull’amore e per l’amore, insomma se sono in grado di donarsi e perdonarsi, di pensare prima all’altro e di rispettarsi. L’amore è quindi centrale per la famiglia ma lo è anche per la chiesa che come la famiglia deve pensare agli altri e donare loro misericordia affinché questo segnale positivo possa essere seguito.

Papa Francesco d’altronde ha sempre detto di volere una chiesa che si spende per il prossimo con tutta la misericordia che Dio le ha trasmesso, per questo sogna una “Chiesa in uscita, non autoreferenziale e misericodiosa”, perché continua il Santo Padre: “É questa stessa misericordia che ci fa nuovi nell’amore e sappiamo quanto le famiglie cristiane siano luoghi di misericordia e testimoni di misericordia”.