Papa Francesco ai presidenti di provincia: “Proteggete l’ambiente e difendete i bambini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:57

Papa Francesco parla ai presidenti delle Province Italiane

Un incontro tenutosi in Vaticano.

Papa Francesco rientro Marocco
(Photo Getty Images)

“Mettete in cantiere opere di manutenzione di strade, scuole, proteggete l’ambiente”

Le parole del Papa

Il monito di Francesco è chiaro: la salvaguardia della persona e dell’ambiente. È questo ciò che ha chiesto ai presidenti di provincia riuniti in Vaticano: “I cittadini devono avvertire la vostra presenza, devono sentirvi come rappresentanti delle loro istituzioni, e voi dovete avere cura della casa e della cosa comune”.

A tutti i presidenti dell’Unione delle province italiane, Francesco ha rivolto questo invito, ponendo la sua attenzione sulla cura dell’ambiente e sulla salvaguardia delle scuole e dell’incolumità dei più giovani: “Difendete il suolo nelle aree a rischio, assicuratevi la corretta funzionalità delle scuole e della rete stradale che collega i paesi più piccoli” – ha detto il papa.

“Proteggete l’ambiente e difendete i bambini”

Avete il compito di proteggere l’ambiente ed evitare il suo degrado. In un tempo segnato dallo sviluppo tecnologico, dalla scienza e dalle libere iniziative, tutti voi possiate dare efficaci risposte ai vostri cittadini. Impedite il crescere di sacche di povertà, ma date vita a una società armoniosa senza esclusioni” – ha detto loro Francesco.

Migliorate la qualità della vita dei cittadini per evitare drammi ed enormi costi economici, prospettate uno sviluppo sostenibile, mettete in cantiere opere di prevenzione di scuole e strade. In forza di ciò, auguro a voi tutti di proseguire con coraggio e determinazione il vostro lavoro” – ha concluso il papa.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: vaticannews.va

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]