Le Poste Vaticane: la parola di Dio arriva ovunque

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Il papa riceve il personale delle Poste Vaticane

Circa 200 persone ricevute nella Sala Clementina.

poste vaticane gettyimages
poste vaticane gettyimages

Un incontro ed un’esortazione ad offrire una testimonianza cristiana del loro lavoro.

L’incontro

Un incontro particolare quello avvenuto in Vaticano: papa Francesco ha incontrato dirigenti e personale delle poste Vaticane, insieme ai loro familiari: “Il vostro lavoro sia un servizio ed una testimonianza cristiana, ricordate che anche nel nostro lavoro ci sia una testimonianza cristiana” – ha detto loro Francesco.

Il vostro è un lavoro quotidiano umile apparentemente, ma necessario per il buon funzionamento dello stato della Città del Vaticano, date la possibilità a tutti di comunicare con noi e viceversa. Ci aiutate anche a diffondere il messaggio cristiano, a dare una testimonianza importante della cristianità, a diffondere la fede. La vostra è un’opera preziosa” – ha commentata papa Francesco.

Il valore dei servizi postali vaticani

Il papa li ha esortati ad essere una specie di ponte per lo scambio culturale anche fra religioni differenti, scambio di valori spirituali e non solo: “Il servizio postale e telefonico di un piccolo stato come il nostro, può favorire meglio di chiunque altro la diffusione del messaggio cristiano nel mondo. Il buon funzionamento di poste e telegrafi dipende dal vostro lavoro. Voi siete a contatto con la gente, voi date la prima incisiva testimonianza cristiana del vostro lavoro”.

Il perché del loro lavoro

Lavorare in Vaticano è un piccolo impegno in più a costruire la vostra fede, a partecipare alle attività delle vostre parrocchie, ai momenti di celebrazione eucaristica ma, soprattutto a far sì che questa nostra famiglia cresca sempre di più. Bisogna sempre aggiornare i mezzi di comunicazione anche del nostro stato, affinchè la parola di Dio entri nelle case di tutti, servendo ricchi e poveri” – ha detto Francesco.

In conclusione, papa Francesco ha esortato loro a non abbandonare mai la fede e la dedizione per il loro lavoro perché, come dice un’incisione latina scritta sulle lettere vaticane, bisogna che vada al ricco e al povero, ovunque.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: vaticannews.va

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]