Papa Francesco: Impariamo ad amare Maria

Nei giorni scorsi, a partire da mercoledì 6 settembre, si è tenuto a Fatima il ventiquattresimo congresso Mariano Mariologico Internazionale. Per l’occasione il Santo Padre a dato incarico ufficiale in qualità di inviato speciale al cardinale José Saraiva Martins di diffondere il suo messaggio ai fedeli nel quale li invita all’orazione e alla devozione mariana.

La lettera d’incarico è stata letta dall’inviato speciale ad apertura del congresso. In questa Papa Francesco sottolinea l’importanza del congresso mariano dicendo che si tratta di: “Un evento di particolare importanza per l’orazione, la meditazione e riflessione”, attraverso il quale il pontefice vuole: “Immensamente promuovere la devozione mariana nella Chiesa”.

Il prosieguo della lettera è una descrizione della figura di Maria la quale, dice il Santo Padre: “Vive completamente trasfigurata con Gesù, e tutte le creature cantano la sua bellezza. È la Donna ‘vestita di sole, con la luna sotto i piedi e una corona di dodici stelle sul suo capo’ (citazione dell’enciclica ‘Laudato si’)”. Il riferimento alla propria enciclica serve, dice il Papa, a coltivare la speranza che il mondo abbia finalmente una visione più sapiente, infatti, continuando la citazione scrive: “E’ Madre e Regina di tutto il creato. Nel suo corpo glorificato, insieme al Cristo risorto, la creazione ha raggiunto tutta la pienezza della sua bellezza. Lei non solo conserva nel suo cuore tutta la vita di Gesù, che ‘custodiva’ con cura, ma ora comprende anche il senso di tutte le cose. Perciò possiamo chiederle che ci aiuti a guardare questo mondo con occhi più sapienti”.