Missionari della Misericordia: il compito dei cappellani del mare

I cappellani come veri e propri missionari

Papa Francesco riceve in udienza i cappellani del Mare.

Papa francesco
Papa francesco

“Raddoppiate le forze e siate veri missionari di misericordia”.

L’apostolato del mare

Papa Francesco riceve in Vaticano i 100 partecipanti, fra cappellani e volontari, all’incontro sull’Apostolato del Mare che si tiene a Roma. “Raddoppiate le vostre forze contro tratta, lavoro forzato e contro le violazioni per chi lavora in mare, marittimi e pescatori” – così esordisce il santo padre nel suo discorso.

Papa Francesco si immedesima anche in coloro che lavorano per mare e vivono lunghi periodi lontani dalle loro famiglie: “A volte la vostra vita è segnata dal non ricevere il salario dovuto, esperienze vergognose, abusi, ingiustizie e spesso anche attacchi terroristici da parte dei nuovi pirati. A voi cappellani e volontari dell’Apostolato del Mare, Stella Maris, chiedo di aiutare coloro che solcano il mare sia per lavoro, sia per colore che attraversano il mare nella speranza di un futuro migliore”.

Portate la pace

Vi esorto ad essere cappellani misericordiosi per portare tanta pace nei cuori di coloro che a voi si rivolgono. Senza voi marittimi, l’economia globale si fermerebbe, visto che oltre il 90 % del commercio mondiale è trasportato via mare. Senza voi pescatori, molti popoli soffrirebbero la fame. A voi cappellani di mare, nelle visite giornaliere, chiedo di portare la Buona Novella, di ascoltare le preoccupazioni di ogni membro dell’equipaggio e di dar loro la possibilità di aprire il cuore” – ha detto papa Francesco.

Missionari della misericordia

A voi di Stella Maris: raddoppiate gli sforzi per affrontare questione che spesso vanno anche al di là dell’avidità umana. Col vostro servizio, contribuite a far ritrovare la speranza di un futuro migliore a chi si trova per mare. Tanti saranno i marinai che si accostano a voi, con problemi che li fanno soffrire. Create con loro un dialogo di speranza, siate misericordiosi” – ha concluso il papa.

Dopo la sua benedizione, papa Francesco ha concesso ai cappellani di Mare le stesse facoltà dei missionari della misericordia.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: Vaticannews.va

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]