Dio è tra noi. I segni della sua presenza ci sono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38

L’amore di Dio è più forte di ogni altra cosa: lo afferma, con convinzione piena, Papa Francesco nella sua quotidiana meditazione.

Papa Francesco Dio è tra noi

“Quanto è forte l’amore di Dio per il suo popolo”: Papa Francesco ci avvicina alla cultura della speranza, che è la strada verso Dio.

Papa Francesco: “L’amore di Dio”

L’amore di Dio per ognuno di noi: con queste parole, il Santo Padre ci affianca alla sua quotidiana meditazione. “Quanto è forte l’amore di Dio per il suo popolo nonostante questo lo abbia lasciato, lo abbia tradito, si sia dimenticato di Lui. In Dio è sempre un ardore di fiamma da cui scaturisce la promessa di salvezza per ciascuno di noi” – ha detto Francesco.

I segni della presenza di Dio fra noi

I segni della presenza del Signore sono chiari: “I segni della presenza del Signore col suo popolo, una presenza che ci fa più umani che ci rende maturi. Sono i segni dell’abbondanza della vita, dell’abbondanza di fanciulli e anziani che animano le nostre piazze, le società, le famiglie.

Il segno della vita, il segno del rispetto alla vita, dell’amore alla vita, il segno di far crescere la vita; è il segno della presenza di Dio nelle nostre comunità e anche il segno della presenza di Dio che fa maturare un popolo, quando ci sono degli anziani” – ha spiegato il Papa.

papa francesco
photo web source: vita.it

Papa Francesco: “Custodiamo gli anziani”

Il Pontefice ci pone davanti alla necessità di proteggere e custodire gli anziani: “È così: tra gli uni e gli altri c’è uno scambio reciproco, cosa che non succede quando, al contrario, a prevalere nella nostra civiltà è la cultura dello scarto, una rovina che ci fa rimandare al mittente i bambini che arrivano o ci fa adottare come criterio quello di chiudere nelle case di riposo gli anziani perché «non producono, perché impediscono la vita normale”.

La speranza risiede nel popolo di Dio, nella sua totalità. Non lasciamo che alcune categorie vengano abbandonate.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: w2.vatican.va

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]