Papa Francesco ai medici: «No a eutanasia e aborto, se occorre fate obiezione»

Papa Francesco a seguito di un incontro con i medici cattolici ha dichiarato: i figli non sono un diritto vanno accolti come doni, le vite umane non sono cavie da laboratorio.
Non c’è «dignità» nel procurare l’eutanasia, come non si può pensare di aiutare una donna, favorendone l’aborto, bollando come «falsa compassione» anche l’atteggiamento di chi vive come «conquista scientifica produrre un figlio considerato come un diritto invece di accoglierlo come dono».

«Il pensiero dominante – dice Bergoglio incontrando nell’Aula Paolo VI i membri dell’Associazione Medici Cattolici Italiani in occasione del 70esimo anniversario di fondazione – propone a volte una “falsa compassione”: quella che ritiene sia un aiuto alla donna favorire l’aborto, un atto di dignità procurare l’eutanasia, una conquista scientifica “produrre” un figlio considerato come un diritto invece di accoglierlo come dono; o usare vite umane come cavie di laboratorio per salvarne presumibilmente altre». Da qui l’invito ai medici ad essere capaci anche di «scelte coraggiose» , fino ad arrivare «all’obiezione di coscienza».

01-00262187000002

 

Fonte: ilmessaggero.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here