Paolo Brosio scatena il web sull’apparizione di Medjugorje.

Questo post di Paolo Brosio ha fatto molto discutere il popolo del web, lui racconta sempre con molta enfasi le vicende che riguardano Medjugorje e le apparizioni della Gospa. Scatenando anche le critiche e i commenti non sempre positivi di chi invece a Medjugorje non da tanta fiducia anche se credente, mantenendo una posizione guardinga e prudente. Ricordiamo la posizione della Chiesa in fatto di apparizioni che rientrano nel campo delle rivelazioni private.

Una breve spiegazione della posizione della chiesa sulle rivelazioni private:

Morto Gesù e assunto al cielo, il suo messaggio è stato trasmesso dagli Apostoli, con la morte dei quali si è chiusa la rivelazione pubblica. Gli apostoli hanno scritto relativamente poco – Gesù non ha scritto nulla! –, ma hanno predicato e fondato le chiese trasmettendo «tutto quanto contribuisce alla condotta santa e all’incremento della fede nel popolo di Dio» (DV 8). Dunque hanno trasmesso degli scritti (i vangeli, le loro lettere), ma soprattutto il modo di vivere la vita cristiana, di praticare il culto, di interpretare le Scritture: è la “tradizione”. La pastorale Così, attraverso questa tradizione che resta nella Chiesa attraverso i successori degli Apostoli e le generazioni dei credenti, «Dio, che ha parlato in passato, non cessa di parlare (…) e lo Spirito Santo, per mezzo del quale la viva voce del Vangelo risuona nella Chiesa, e per mezzo di questa nel mondo, introduce i credenti a tutta intera la verità e fa risiedere in essi abbondantemente la parola di Cristo (cf Col 3,16)» (DV 8). Questo “parlare di Dio oggi” avviene attraverso la pastorale concreta della Chiesa, la quale celebra la liturgia; spiega le Scritture illustrandone il messaggio in riferimento alla pienezza di Cristo e al momento presente; valuta gli avvenimenti, la storia e la cultura di questo mondo aiutando i credenti a scorgervi l’azione di Dio da accogliere, ma anche la malvagità degli uomini e del demonio da rifiutare e da combattere eccetera. Le rivelazioni private È esattamente a questo punto che si situano le rivelazioni private. Quando sono autentiche, sono un “parlare di Dio oggi” – spesso attraverso la Madonna e dei “veggenti” – non per proporre un nuovo vangelo, ma per inserirsi nella pastorale della Chiesa che adatta all’oggi la pienezza del vangelo di Cristo. Anzi, come nota un recente documento del Comitato teologico dei vescovi canadesi, l’espressione “rivelazioni private” è «infelice, perché ogni rivelazione è destinata, prima o dopo, a 10 diventare pubblica. Sarebbe meglio parlare di “rivelazioni speciali” o “particolari”, secondo il dettato del Concilio di Trento» (Rivelazione e rivelazioni private in Settimana 15/2012, p. 8).

Cari amici, ieri sera la Madonna è apparsa alle 22,00 sulla collina del Podbrdo a Medjugorje al veggente Ivan ed ha pregato incessantemente per la pace nel mondo!
Vi mostro una foto scattata ieri sera durante questa apparizione!
In genere queste apparizioni straordinarie in pubblico vengono richieste dalla Madonna al veggente il giorno precedente durante l’apparizione privata quotidiana. Quindi Ivan ha ricevuto domenica pomeriggio alle 17,40 l’invito dalla Madonna a recarsi ieri sulla collina del Podbrdo.
Ecco il testo di quanto riferito dal veggente:

“Carissimi, come dopo ogni apparizione, desidero avvicinare e descrivere anche a voi ciò che è stato più importante dell’incontro di stasera. Anche stasera la Madonna è venuta a noi gioiosa e felice.
Appena è arrivata, ci ha salutato tutti con il suo materno saluto: «Sia lodato Gesù, cari figli miei».
Poi ha pregato in particolare sui malati e su tutti i presenti con le mani distese.
La Madonna ha pregato per un lungo periodo di tempo per la pace nel mondo. In seguito ha benedetto tutti noi e le cose portate con la sua benedizione materna.
Poi ho raccomandato tutti voi, i vostri bisogni, le vostre intenzioni, le vostre famiglie ed in particolare i malati.
In seguito la Madonna ha pregato per un periodo di tempo per i sacerdoti e per le vocazioni nella Chiesa.
Dopo ha continuato a pregare su tutti noi presenti, ed in questa preghiera se n’è andata nel segno della luce e della Croce, col saluto: «Andate in pace, cari figli miei».
Vorrei sottolineare che la Madonna ha pregato la maggior parte del tempo dell’apparizione di stasera per la pace nel mondo.”

foto di Paolo Brosio.