Padre Guy: il messaggio per un buon inizio di Quaresima alla Luce di Maria

Cosa ci consiglia Padre Guy per iniziare bene questo periodo di preparazione alla Santa Pasqua?

Ecco il messaggio che Padre Guy ha amorevolmente inviato a noi de “La luce di Maria” e che vogliamo condividere con tutti voi.

Padre Guy medita il Vangelo di oggi

Il messaggio di Padre Guy ci aiuta a comprendere il Vangelo di oggi, il Vangelo del Mercoledì delle Ceneri che ci introduce al periodo della Quaresima.

“Buongiorno, cari miei. Come state? Oggi cominciamo la Quaresima, un cammino di quaranta giorni che ci porteranno a Pasqua. La prima lettura ci invita a ritornare al Signore. È un richiamo che il profeta Gioele ci fa perché ritorniamo al Padre, perché  ci siamo allontanati da Lui, ma non perché non siamo andati a Messa, non abbiamo fatto la Confessione o non abbiamo recitato il Rosario, ma perché abbiamo offeso il nostro prossimo, abbiamo mancato di carità verso il prossimo, non abbiamo chiesto scusa al nostro prossimo.

Padre Guy: la Quaresima è un tempo favorevole per la conversione

Tutte le volte che abbiamo fatto del male al nostro prossimo, lo abbiamo fatto al Signore. Per questo motivo, ci siamo allontanati dal Signore. Perciò, il profeta Gioele ci invita a squarciare il cuore, non i vestiti. Cari miei, la Quaresima è un tempo favorevole, dice San Paolo nella seconda lettura. Tempo favorevole perché il Signore Dio ci dà la possibilità di convertirci.

Durante questo tempo quaresimale, quasi tutte le letture ci inviteranno alla conversione. Non possiamo convertirci, se non riusciamo a chiuderci nella nostra camera, come dice il Vangelo. Chiudersi vuole dire fare un’introspezione, guardare nella profondità del nostro cuore. Come impegno quaresimale, dunque, non ci limitiamo a rinunciare soltanto ai dolci, ma proponiamoci di amare di più chi amiamo poco o che non amiamo per niente, sorridiamo, riconciliamoci, facciamo pace, chiediamo perdono, apriamo le braccia per accogliere; rinunciamo all’ira, alla colera, al rancore, alla gelosia; rinunciamo allo sguardo cattivo, al giudizio. Ecco il vero digiuno, ecco il modo vero di vivere la Quaresima. Con l’aiuto dello Spirito Santo, tutto è possibile. L’unica cosa da fare è aprire il cuore al pentimento. Buona Quaresima. Meditate Isaia 58. Un abbraccio.

Chi è Padre Guy

Per i fratelli e le sorelle che seguono la Luce di Maria, anche negli incontri periodici di preghiera, Padre Guy non ha bisogno di presentazioni. Più volte ci ha infatti accompagnato sia nei pellegrinaggi (Medjugorje, Collevalenza, Montecassino, San Vittorino) che nelle celebrazioni, donandoci sempre momenti di profonda riflessione con le sue omelie e le sue catechesi.

Padre Guy-Léandre NAKAVOUA LONDHET  viene consacrato sacerdote il 17.07.2005 in Congo a Brazzaville. Ha iniziato i suoi primi passi come sacerdote proprio nella parrocchia di cui ora è parroco, Santa Brigida di Svezia a Roma nella borgata di Palmarola. Era il 13.09.2005 e non sapeva neanche una parola di Italiano.

Perché è in Italia

Padre Guy si trovò improvvisamente proiettato in una realtà completamente nuova: “Nella nostra Congregazione abbiamo la possibilità di scegliere tre paesi dove vogliamo esercitare il ministero sacerdotale ed essere missionari. Avevo scelto: Gabon, Messico e l’Isola della Riunione sull’Oceano Indiano. Il Consiglio Generale, che ha il diritto di mandarci dove trova più necessità. Mi propose dunque (ce lo dice con un meraviglioso sorriso) di venire in Italia a Roma.

“Che c’è da fare a Roma con tutte le chiese, che riempiono il suo territorio, esisterebbe ancora uno spazio per la missione? Sinceramente non volevo venire in Italia, non me la sentivo, ma un confratello mi aveva detto: Vai e vedrai! Per l’obbedienza dissi di sì e decisi di venire.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI