Padre Amorth: Questa suora caccia il demonio meglio di me

SUOR ERMINIA BRUNETTI

 

 

 

Già a 15 anni aveva un’educazione spirituale che la portò a decidere di servire il Signore per tutta la vita. Della mistica Suor Erminia (1914-1996, Bologna) parlava spesso Padre Amorth, il noto esorcista, spiegando quanto la sorella fosse carismatica e avesse ottenuto, con la sua preghiera, la liberazioni dalle possessioni demoniache di molte persone.

Suon Erminia, avviata alla conoscenza di Gesù dalla nonna che, dopo la morte della madre, si era presa cura di lei, riusciva a percepire eventi prima che accadessero ed era di grande conforto per chiunque si rivolgesse a lei per consiglio; aveva un grande discernimento sulle persone e riusciva anche a saggiare il cuore dei sacerdoti, soffrendo molto quando percepiva che essi non erano completamente a servizio del Signore.

Grazie alla capacità di leggere nell’animo delle presone, sapeva accogliere tutti e con preghiere, catechesi, incontri privati, riusciva ad indirizzare ognuno verso il cammino di fede da seguire.

Ha operato in diversi luoghi, oltre che nella sua regione, come Palermo, Roma, Pescara, Avellino, Albano Laziale, Mantova, Catanzaro, Ravenna, Rimini, sempre col medesimo spirito e la stessa missione.

Ad Albano Laziale fu chiamata per organizzare una libreria, quando sentì la voce di Gesù che le diceva: “Offri la tua esistenza per i sacerdoti. Così mi aiuterai a redimerli.”.  E in seguito a Ravenna ebbe un altro segno importante: “D’ora in avanti non accetterai nel tuo istituto altri incarichi, perché ho preparato una missione per te e te la voglio affidare. Tu diventerai strumento nelle mie mani e ti dedicherai all’opera di misericordia di mio Padre. Egli vuole salvare tutti, anche gli insalvabili.”. “Questa è l’Opera del Padre mio; non badare a quello che ti dicono. Va avanti.”.

E così accadde. Scrisse anche molte delle efficaci preghiere che usava per i suoi incontri coi fedeli e parlava a tutti della Misericordia del Padre che vuole guarire ognuno di noi.

Suor Erminia aveva ricevuto le stimmate che la provavano a dismisura; sapeva vedere le anime del purgatorio che invocavano preghiere, ma anche riconoscere gli spiriti malvagi da cui spesso veniva attaccata duramente. Proprio durante uno di questi attacchi, cadde malamente e, poco dopo, morì.

Preghiera di guarigione di Suor Erminia:

Guariscimi, Signore.

Signore, Padre della vita, Ti lodo e Ti ringrazio per i Tuoi doni.

Spirito Santo, Spirito di Dio scendi su di me e liberami da tutto ciò che danneggia la mia salute psichica, morale e spirituale.

Plasmami e riempimi di Te.

Gesù, amore del Padre, lavami con il Tuo Preziosissimo Sangue, perché io viva sempre nel Tuo amore.

Maria, Madre di Gesù, prega per me.

Angeli ed Arcangeli, Santi tutti del Paradiso custoditemi, guarite il mio corpo da ogni infermità, donatemi gioia e pace, perché io viva ogni giorno con serenità e umiltà per la gloria di Dio. Amen.