Orrore sul bus: ragazza disabile violentata dagli autisti

Una storia terribile che fa rabbrividire. La vittima è una giovane donna che incoraggiata dal suo fidanzato, ha denunciato l’accaduto.

ragazza aggredita
photo web source

Lei è una ragazza disabile e, a turno, hanno abusato di lei su di un pullman di linea a Taranto. La terribile tragedia è venuta a galla solo dopo che la ragazza ha denunciato tutto ai Carabinieri. La vicenda.

La violenza sul bus

Un racconto che fa orrore e che, purtroppo, fa capire la mente umana a quale genere di assurdità possa arrivare. Una ragazza, con grande forza e coraggio, ha denunciato i suoi aggressori facendo venire a galla questa disgustosa vicenda.

Lei è una giovane disabile e ha denunciato le violenze subite da alcuni autisti della linea bus di Taranto. Questi ultimi, parcheggiavano gli autobus in luoghi isolati, bloccavano le porte e poi abusavano di lei. Dopo la sua denuncia, 8 autisti dell’azienda di trasporto pubblico di Taranto sono stati indagati con l’accusa di violenza sessuale aggravata ai danni di una giovane affetta da un evidente disagio psichico.

La ragazza, disabile, ha subito violenze dagli autisti

La ragazza, grazie all’aiuto del suo fidanzato, ha denunciato la vicenda ai Carabinieri. Ad oggi, il GIP ha imposto agli indagati il divieto di avvicinamento alla ragazza. Sono stati respinti gli arresti domiciliari, che erano stati richiesti dalla Procura.

Le indagini

I fatti denunciati ricoprono un periodo che va dal mese di ottobre 2018 al mese di aprile 2020. Lei prendeva spesso il bus di linea e le violenze sarebbero avvenute proprio sui mezzi, che venivano parcheggiati in luoghi isolati, sotto a un cavalcavia nei pressi del capolinea al porto mercantile o vicino ad una delle portinerie dell’Ilva.

LEGGI ANCHE: Violenza shock a Roma: bimba di 5 anni abusata dall’amico fidato

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]