Oggi 7 luglio preghiamo San Marco Ji Tianxiang, padre e medico di famiglia

Un Santo orientale molto amato che, nel corso della vita, a causa di una cattiva condotta, si era allontanato dalla fede, ma qualcosa cambiò.

san marco ji tianxiang
photo web source

Fu escluso per 30 anni dalla Messa a causa dell’uso eccessivo di oppio che faceva. Il pentimento e la vera conversione, lo fecero diventare un uomo nuovo.

7 luglio: Marco Ji Tianxiang, l’uomo penitente

In questo settimo giorno del mese di luglio, la chiesa venera San Marco Ji Tianxiang. Nacque nel villaggio di Yazhuangtou, nella provincia cinese dello Hebei, in una famiglia cristiana. Persona colta, di classe benestante, sposato e padre di famiglia, era anche un medico. Tuttavia, quando si trattava di offrire le proprie prestazioni a qualche ammalato povero, lo faceva a titolo gratuito.

Iniziò a soffrire per una malattia allo stomaco. L’unico modo che aveva per alleviare il dolore era assumere oppio: col passare del tempo, ne divenne dipendente. Provò ripetutamente a disintossicarsi, ma senza esito. Il suo sacerdote inizialmente gli garantiva l’assoluzione, ma, al vederlo ricadere nel vizio, decise di estrometterlo dall’accostarsi all’Eucaristia. Marco si sentì messo in disparte. Era convinto che solo il martirio avrebbe potuto aprirgli la via per il Paradiso.

Marco e i suoi familiari, si rifugiarono nel cimitero del luogo, durante una rivolta nel Paese. Ma vennero fatti prigionieri. Una gran folla di amici e di persone beneficate da lui lo supplicavano di chiedere la grazia per sé e per i suoi, ma sarebbe stato possibile solo se avesse apostatato. Lui si rifiutò.

Chiese di poter essere decapitato per ultimo, così da essere certo che nessuno si ritirasse di fronte alla prova suprema. Così, a sessantuno anni, il 7 luglio 1900, riscattò col sacrificio un’esistenza che aveva rischiato di essere abbrutita dal vizio.

La preghiera a San Marco Ji Tianxiang

O Signore, fa che per l’intercessione dei tuoi Santi, l’umanità ritorni alla pratica della fede cristiana, per una nuova evangelizzazione di questo millennio.

A lode e gloria del tuo Nome e il trionfo della Chiesa.

Amen

Fonte: santiebeati

LEGGI ANCHE: Santi Martiri Vietnamiti, il Santo di oggi 24 novembre: vittime delle persecuzioni

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]