Oggi 27 luglio preghiamo San Celestino I, venerato non solo dai cattolici

E’ stato il 43º vescovo di Roma e Papa della Chiesa cattolica dal 10 settembre 422 fino alla sua morte, ed era amico di un noto Santo. 

san celestino I

Si dice che abbia vissuto per un certo periodo a Milano con Sant’Ambrogio. Succedette a Papa Bonifacio I e morì, presumibilmente, il 26 luglio 432, dopo aver regnato per nove anni.

27 luglio: Celestino, l’amico di Agostino

In questo ventisettesimo giorno del mese di luglio, la chiesa venera San Celestino I. Nonostante i tempi turbolenti che correvano a Roma, fu eletto senza alcuna opposizione, come si evince da una lettera di Sant’Agostino, scrittagli poco dopo la sua elezione.

La stima fra Celestino ed Agostino

Sembra che Celestino e Agostino fossero legati da una forte amicizia e che, per tale motivo, dopo la morte di quest’ultimo nel 430, Celestino scrisse una lunga lettera ai vescovi di Gallia sulla santità, la cultura e lo zelo del santo.

Sebbene il suo destino si giocasse in tempi burrascosi, dato che i Manichei, i Donatisti, i Noviazianisti ed i Pelagiani stavano turbando la pace della Chiesa, il carattere fermo ed al tempo stesso gentile di Celestino lo rese in grado di adempiere con successo a tutti i doveri che comportava la sua posizione.

La preghiera a San Celestino I, da recitare oggi

O spiriti celesti e voi tutti Santi del Paradiso, volgete pietosi lo sguardo sopra di noi, ancora peregrinanti in questa valle di dolore e di miserie.

Voi godete ora la gloria che vi siete meritata seminando nelle lacrime in questa terra di esilio. Dio è adesso il premio delle vostre fatiche, il principio, l’oggetto e il fine dei vostri godimenti. O anime beate, intercedete per noi!

Ottenete a noi tutti di seguire fedelmente le vostre orme, di seguire i vostri esempi di zelo e di amore ardente a Gesù e alle anime, di ricopiare in noi le virtù vostre, affinché diveniamo un giorno partecipi della gloria immortale.

Amen.

LEGGI ANCHE: San Celestino I, il Santo di oggi 27 luglio: difese la cristianità contro l’eresia

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]