Oggi 19 luglio preghiamo Santa Macrina, donna studiosa delle Scritture

Sorella dei Santi Basilio e Gregorio Magno, dedicò la sua vita allo studio delle Sacre Scritture, ritirandosi dal mondo.

santa macrina
photo web source

Nel monastero di Annesi in Turchia, la Santa si ritirò a vita solitaria. Mirabile esempio di desiderio di Dio e di distacco dalla vanità del mondo.

19 luglio: Macrina, Vergine dalla vita solitaria

In questo diciannovesimo giorno del mese di luglio, la chiesa venera Santa Macrina. Prima di 10 fratelli, nacque in Ponto nel 327. Giovane e bella, scelse presto di dedicarsi esclusivamente a Dio.

Esercitò un’influenza decisiva sulle scelte dei due fratelli più famosi, Basilio di Cesarea e Gregorio di Nissa. Macrina divenne la superiora del monastero doppio, dove uomini e donne si sforzavano di vivere in pienezza il Vangelo.

Macrina morì nel 380 a soli 53 anni. Il fratello Gregorio, tuttavia, fece a tempo a sentire dalle sue labbra la grandiosa preghiera pronunciata prima di morire. La sua spiritualità e la sua vita sono narrate dallo stesso Gregorio.

La preghiera a Santa Macrina da recitare oggi

Signore, tu hai dissolto per noi la paura della morte, tu dai in deposito alla terra la terra che noi siamo, quella che tu stesso hai plasmato con le tue mani, e fai rivivere ciò che hai donato all’uomo, trasformando mediante l’immortalità e la bellezza quello che in noi è mortale e deforme.

Sei tu che ci hai strappati alla maledizione e al peccato, facendoti per noi l’una e l’altro.

Dio eterno, verso cui mi sono protesa fin dal seno di mia madre, te che la mia anima ha amato con tutte le sue forze, poni al mio fianco un angelo luminoso che mi conduca per mano dove si trova l’acqua del riposo, nel seno dei santi patriarchi!

Tu che hai spezzato la fiamma della spada di fuoco e hai restituito al paradiso l’uomo crocifisso con te e che si era affidato alla tua misericordia, ricordati anche di me nel tuo regno.

Fonte: santiebeati

LEGGI ANCHE: Il misterioso ritrovamento nel convento dei corpi incorrotti di 17 suore – Video

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it